Scacciare le mosche coi ‘gavettoni’ e non solo, ecco i modi naturali e divertenti per allontanare questi fastidiosi insetti

Immaginare le serate estive all’aperto significa pensare al relax, ma anche a come fare a scacciare le mosche.

Esistono davvero molti modi per sbarazzarsi di questi antipatici e “appiccicosi” insetti, e il lato divertente è che possiamo scegliere metodi diversi a seconda di ciò che abbiamo in casa. Perché oltre a piante aromatiche e rimedi casalinghi, abbiamo altri trucchetti per allontanare le mosche dalle nostre tavolate all’aperto. Eccoli tutti.

scacciare le mosche
Adobe Stock

Probabilmente molti di noi le hanno già provate di tutte. D’estate, le mosche diventano un vero incubo, soprattutto durante i pic-nic o i pranzi fuori. Ma non solo: quando ci sono le giornate afose e umide, oltre ai disagi del caldo arrivano anche loro, le mosche, con un fare “appiccicoso” che fa davvero saltare i nervi. Purtroppo, non possiamo “ammazzarle tutte” e tra l’altro sarebbe meglio evitare di usare troppe sostanze chimiche.

I repellenti industriali, infatti, anche se sono efficaci possono causare molti danni all’ambiente. Le sostanze chimiche erogate da spray possono uccidere altri esseri viventi. Pensiamo alle preziose api. E poi pensiamo anche all’inquinamento causato dai contenitori. I prodotti chimici poi, potrebbero essere maneggiati dai bambini piccoli, con un alto rischio per la loro salute.

Allora ci vuole un po’ di pazienza e di “sacrificio”, ma in fondo è per il bene di tutti. Proviamo rimedi naturali e casalinghi, e perché no, divertiamoci anche a variare.

Scacciare le mosche coi “gavettoni”? L’idea da aggiungere ai rimedi della nonna

Sappiamo che alcune piante aromatiche danno fastidio alle mosche, che ne stanno alla larga. Basilico, Verbena, Limone e Menta. Possiamo allora riempire balconi e finestre con queste piante e sperare che mosche e altri insetti vadano altrove. È anche vero che magari non abbiamo il “Pollice Verde”, o che è piuttosto difficile portarsi dietro i vasi di piante in una gita fuori porta.

Se facciamo allora una “tavolata” all’aperto, possiamo sfruttare altre soluzioni per mangiare tranquilli. Per esempio possiamo munirci di uno spruzzino con all’interno un macerato a base di Aceto e Menta. Per realizzarlo basterà tritare finemente le foglie della pianta aromatica e mescolarle al liquido. Lo spruzzino potrà essere rivolto contro le mosche al bisogno.

Sembra che anche sistemare sulla tavola dei limoni tagliati a metà tenga lontane le mosche. L’odore pungente dell’agrume pare non sia di gradimento a questi antipatici insetti.

Se tutto ciò non bastasse, possiamo provare qualcosa di nuovo: i “gavettoni”. Ma no, non dovremo “bombardare” le mosche coi palloncini pieni d’acqua. Quello potremo farlo con i nostri bambini, per divertirci e combattere la calura estiva.

Dobbiamo invece procurarci dei sacchetti ad uso alimentare, quelli classici trasparenti, e riempirli di acqua. Poi vanno chiusi molto bene. Sistemati sulla tavola durante il pranzo fuori, rifletteranno la luce del sole, creando “flash luminosi” molto fastidiosi per le mosche. Vale la pena provare!