Il barbecue è molto amato dagli italiani ma è cancerogeno, gli errori da non fare per proteggere la propria salute

Ad alcune persone, soprattutto nel periodo estivo, piace utilizzare il barbecue perché permette di preparare cibi altrettanto squisiti.

Cucinare alla griglia può sembrare un procedimento semplice, ma in realtà non è così. Infatti, durante la cottura il calore raggiunge il cibo in modo diverso rispetto ad altri tipi di cotture.

barbecue
Foto Canva

Durante il barbecue il cibo si scalda attraverso un processo chiamato conduzione e cuoce in maniera più veloce grazie alla “fiamma viva”. Nello stesso tempo, la parte che è sulla fiamma si rosola, mentre la superficie superiore e i lati si cuociono tramite irradiazione.

I motivi per cui molti amano il barbecue: attenzione a non sbagliare, le conseguenze potrebbe essere gravi

In alcuni barbecue il cibo può essere messo direttamente sulla fiamma, in altri, invece, si può appoggiare su una griglia. La cottura è un processo chimico che modifica il cibo a livello molecolare e rende i cibi più buoni. Ad esempio, durante la cottura l’acqua che rilascia la carne evapora e una volta asciutta il calore forma un processo chimico creando una sorta di crosticina sulla superficie.  Si tratta della cosiddetta reazione di Maillard.

Il barbecue piace anche per la croccantezza che ha il cibo dopo la cottura. Però attenzione perché il cibo troppo bruciato potrebbe essere pericoloso perché sviluppa delle sostanze chimiche cancerogene. La pericolosità non è alta come il fumo di sigaretta ma comunque si potrebbe sviluppare un tumore ai polmoni.

Anche l’affumicatura è un sapore che piace nel cibo cotto su un barbecue. Infatti, il fumo che si sprigiona durante la cottura da un sapore particolare all’alimento. Ma anche in questo caso bisogna fare attenzione perché anche il fumo potrebbe contenere agenti cancerogeni. Infatti, alcune ricerche pubblicate sul sito del National cancer institute (NCI) hanno evidenziato che, se il cibo grigliato assorbisse più fumo del necessario, potrebbe rappresentare un grave rischio per la salute. Tra l’altro sono molti i ricercatori che hanno studiato la correlazione tra fumo e il cancro.

Insomma, grigliare i cibi sul barbecue non è semplice e bisogna fare molta più attenzione rispetto alle altre cotture. Questo perché eventuali errori potrebbero compromettere la salute se si esagera nella cottura o nell’affumicatura dei cibi.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e riguardano studi scientifici pubblicati su riviste mediche. Pertanto, non sostituiscono il consulto del medico o dello specialista, e non devono essere considerate per formulare trattamenti o diagnosi)

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità e legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:


  1. Telegram - Gruppo base