Vitamina B12, i primi segnali compaiono in bocca se si ha una carenza ed è molto pericoloso: ecco come riconoscerli

Una carenza di Vitamina B12 può portare gravi problemi di salute. Per fortuna possiamo capire se ci manca.

Esistono infatti diversi segnali che il nostro corpo ci manda quando sta male. Sapere come interpretarli può fare davvero comodo, anche se ovviamente per capire come prevenire le malattie esistono esami specifici. Oggi ci soffermiamo sulla carenza da Vitamina B12, come si riconosce e come ovviare se notiamo alcuni effetti sulla bocca.

Carenza di Vitamina B12
Adobe Stock

Proprio nell’apparato orale si manifesterebbero alcuni problemi che ci darebbero un importante messaggio. Ovvero che ci manca la Vitamina B12. In natura, questo prezioso elemento si trova in tanti cibi che possiamo integrare nella dieta. Ad esempio le uova, il tonno, il salmone, ma anche la soia, la frutta secca, i legumi e i cereali integrali. Può capitare però di non assumerne la quantità ideale al nostro fabbisogno, ed ecco cosa succede al nostro organismo.

Senza la B12 si va incontro a questi problemi di salute

Tutte le vitamine sono essenziali per fornire energia e salute al nostro organismo. Notoriamente, ognuna di esse è associata ad effetti benefici particolari, come ad esempio la C aiuta a rinforzare le difese immunitarie. La B12 è invece fondamentale alla protezione del sistema nervoso, ma anche per il rinnovo costante del numero di globuli rossi e per la salute del midollo osseo.

La mancanza di ossigeno generale dato dai pochi globuli rossi, può causare numerosi disturbi. La vitamina B12, svolgendo appunto un ruolo importantissimo, serve a evitare la comparsa di una particolare anemia. L’anemia megaloblastica. Comporta una sorta di ingrossamento dei globuli rossi e nell’organismo causa stanchezza, debolezza, ma anche “nebbia cognitiva” e altri sintomi. Come ad esempio frequenti formicolii agli arti inferiori e superiori e anche episodi di dispnea.

Carenza di Vitamina B12, come riconoscerla da questi sintomi

Anche se la nostra alimentazione è corretta, è possibile che andiamo verso una carenza di Vitamina B12. Ad esempio se stiamo vivendo un periodo molto stressante, o se stiamo bevendo troppi caffè e assumendo troppo alcol. Anche in seguito a infezioni batteriche i livelli di B12 scendono vertiginosamente. Non solo: se non assumiamo insieme alla Vitamina B12 anche Ferro, Calcio e Vitamina C, questa non verrà assorbita correttamente.

Se dunque ci troviamo in queste condizioni, il corpo ci invia dei segnali ben precisi. Prima di tutto, avvertiamo un senso di stanchezza eccessivo, insieme a episodi di “svenimento” e nebbia mentale, persino con mancanza di memoria. Possono comparire anche la perdita di appetito, senso di depressione generale, persino formicolii e fastidi alle orecchie.

Ma è sulla bocca che vediamo i primi effetti della mancanza di Vitamina B12. Possiamo avvertire un improvviso dolore alla lingua, oppure notare che è più rossa del solito. Poi possono comparire delle screpolature profonde agli angoli della bocca e ulcerazioni interne. Talvolta, si ha una sensazione di bruciore nel cavo orale, o al contrario una sensazione di torpore simile ad una “paresi”.

Dunque se abbiamo avuto a che fare con uno o più di questi eventi è molto probabile che necessitiamo di integrare più vitamine. Ovviamente è bene consultare il proprio medico, che saprà individuare il problema in atto e dare la giusta terapia.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e riguardano studi scientifici pubblicati su riviste mediche. Pertanto, non sostituiscono il consulto del medico o dello specialista, e non devono essere considerate per formulare trattamenti o diagnosi)