Potenti scosse di terremoto a Campobasso, l’evento più forte di magnitudo 3.7: è allerta, cittadini in strada

Due scosse di terremoto hanno svegliato in piena notte la gente, che è scesa in strada terrorizzata. La magnitudo raggiunta è di 3.7.

L’INGV ha registrato due potenti scosse a Campobasso, in Molise. La prima alle ore 1.49 ha spaventato i cittadini, tanto che molti si sono riversati in strada. Sono scattate le allerte della Protezione Civile. La seconda, meno forte, alle 4.58.

scosse di terremoto
Adobe Stock

Il Molise adesso ha paura. La prima scossa, quella delle 1.49, è stata avvertita in tutta la provincia. L’INGV ha registrato l’epicentro a 1 chilometro dal comune di Pietracatella, a una profondità di 22 chilometri.

La magnitudo ha raggiunto 3.7. Non appena le persone si sono riversate in strada, le squadre dei Vigili del Fuoco hanno cominciato a ricevere tantissime telefonate. Sono scattati subito i controlli, per verificare che non vi fossero danni a cose o persone.

Potenti scosse di terremoto nella notte a Campobasso, la situazione

Dopo una piccola tregua notturna, la terra ha tremato nuovamente alle 4.58 ed ha coinvolto ancora la provincia di Campobasso. Gli strumenti dell’Istituto Nazionale di Vulcanologia hanno registrato un evento di magnitudo 2.7 a due chilometri da Sant’Elia a Pianisi. Profondità di 25 chilometri.

Tutti forse ricordano l’evento del 2002, che sconvolse Campobasso e le provincie circostanti. Un potentissimo terremoto raggiunse la magnitudo 6.0, i danni furono ingenti, molte persone persero la vita e più di 3000 vennero sfollate. Impossibile non ricordare quel terremoto perché nel Comune di San Giuliano di Puglia crollò una scuola: 27 bambini e una maestra non ebbero possibilità di scampo.

Prima del terremoto di magnitudo 6.0 vennero avvertite scosse più piccole, ma sempre potenti, proprio come quella che è avvenuta stanotte. La serie di scosse divenne di forza crescente fino a quella che causò la tragedia.