Addio rughe con questa maschera miracolosa che non farà rimpiangere creme e trattamenti costosi

Si possono eliminare o almeno attenuare le rughe con quello che si ha a casa? La risposta è sì, ma non c’è da cercare in cucina.

Tutti non vorrebbero mai invecchiare. Eppure, nessuno è immune a un simile processo naturale a cui la vita ci sottopone. Certo, c’è chi cerca di allontanare la vecchiaia con creme e altri trattamenti davvero troppo costosi, commercializzati in ogni dove. Ma prima di spendere tanti soldi, perché non provare a fare qualcosa da soli con quello che abbiamo in casa?

Addio rughe con questa maschera miracolosa che non farà rimpiangere creme e trattamenti costosi
Adobe Stock

Come anticipato sopra, questa maschera, rispetto a quello che si potrebbe pensare, non si serve di alimenti che possono essere trovati in cucina. Più che altro, la zona della nostra casa che ci interessa per la suddetta è il bagno, o ovunque vengano collocate i farmaci di cui non si può fare a meno. Sì, perché quell’aspirina che assumiamo oralmente tutte le volte che iniziamo a stare male, soprattutto durante i cambi di stagione, serve anche per la bellezza della nostra pelle. Più nello specifico, ad allentare la presenza delle rughe sulla nostra faccia e non solo. Infatti, la stessa può servire anche per il collo oltre che per la zona del decolté, per quanto riguarda le donne.

Ovviamente, però, non basta solo assumere oralmente l’aspirina. Anzi, a dirla tutta, quando facciamo ciò, non si verificano particolari benefici sulla nostra pelle. Per questo motivo c’è bisogno di “sporcarsi le mani” e creare una maschera. Intanto, anche se non hanno a che fare direttamente con il concetto di bellezza, segnaliamo altri due articoli interessanti per la propria salute. In vista della bella stagione è possibile sfoggiare la pancia piatta grazie a questo particolare esercizio fisico a cui dedicare solo 10 minuti della propria giornata. È, inoltre, possibile dimagrire senza digiunare facendo una scorpacciata di questi 9 alimenti davvero interessati. Dopo una simile parentesi dedicata all’estate e alla prova costume, possiamo concentrarci adesso sulla maschera che promette miracoli.

Quali sono gli ingredienti e i passaggi per l’impacco contro le rughe

Tutto quello di cui abbiamo bisogno, da come si è potuto capire, sono 4 compresse di aspirina. Queste, però, da sole non bastano. Infatti, è necessario aggiungere anche 1 cucchiaio di yogurt bianco e sempre 1 cucchiaio di miele. Infine, gli unici strumenti necessari per una simile lavorazione sono una ciotola ed un pennello per il viso. Dopo aver preso le compresse e tolte dalla confezione che le protegge, basta poggiarle su un foglio di pellicola. Bisogna avvolgerle per bene e sbatterle con qualsiasi strumento al fine di produrne una polverina.

Il tutto, poi, passa alla ciotola a cui si aggiunge lo yogurt ed il miele. Si utilizzano questi due alimenti e non altri poiché il primo produce un effetto schiarente ed il secondo è un perfetto emolliente. Si passa a mescolare il tutto fino a che non si presenta, nella nostra ciotola, un composto di tipo omogeneo. Grazie al pennello, poi, si può applicare l’impacco sul collo, viso e decolté. Passati all’incirca 30 minuti dall’applicazione, si lava il tutto con acqua tiepida e si perfeziona con della semplice crema idratante. È importante sapere che una maschera del genere è sempre bene farla di sera e almeno ogni due settimane per avere dei risultati soddisfacenti.

Perché l’aspirina dovrebbe aiutare contro le rughe?

Come sappiamo, l’aspirina presenta al suo interno dell’acido acetil salicilico, un ingrediente che deriva direttamente dal salice. A sua volta, tale proprietà, fa parte dei beta-idrossiacidi, conosciuti, assieme ad altri, anche come “acidi della frutta”. Questo vuol dire che una simile proprietà ha anche effetti schiarenti. Un impacco del genere, inoltre, può essere usato anche per gli inestetismi per via delle macchie solari. Il motivo è semplice: grazie alla stessa si possono attenuale e in seguito anche eliminare le cellule iperpigmentate.

Le informazioni presenti nell’ articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e riguardano studi scientifici pubblicati su riviste mediche. Pertanto, non sostituiscono il consulto del medico o dello specialista, e non devono essere considerate per formulare trattamenti o diagnosi.