Esenzione IMU prima e seconda casa se i coniugi hanno doppia residenza, la nuova normativa chiarisce come e quando è possibile

Esenzione IMU prima casa anche per la seconda casa se i coniugi hanno doppia residenza, ma solo per alcuni anni in determinate condizioni. 

L’esenzione IMU è argomento molto richiesto e sono molte i dubbi su quest’imposta, dovuti anche ai cambiamenti della normativa e anche dalle ultime azioni intraprese dai Comuni.

Esenzione IMU prima e seconda casa
Foto Adobe Stock

Facciamo chiarezza su questa misura e se è necessario cambiare la residenza del coniuge per non pagare l’IMU sulla seconda casa.

Esenzione IMU prima e seconda casa: quando è possibile

Analizziamo il quesito di un Lettore che chiede spiegazione in merito all’IMU agli Esperti di InformazioneOggi.it:

Buongiorno, il quesito per il quale avrei necessità di una risposta è il seguente:io e mia moglie, residenti nella città di Milano, viviamo da oltre 30 anni in un alloggio che il sistema fiscale considera, con i benefici e gli oneri che per questa  tipologia ricorrono. Sono assieme a mia moglie di una casa monofamiliare in una piccola località della regione Trentino-Alto Adige. Questa casa viene considerata seconda casa con tutti gli oneri, tasse e balzelli di ogni tipo che i solerti amministratori sanno trovare. 

Mi è stato più volte detto che la condizione per considerare questa come prima casa sarebbe quella di avere la residenza. IMU seconda casa: è possibile pagare meno ma sono pochi a farlo perché non lo sanno mi sono permesso di scrivervi per sapere se e come potrei modificare lo  stato in cui mi trovo. Mi scuso se sono stato eccessivamente conciso, ma non essendo purtroppo addentro nelle questioni fiscali ho bisogno del supporto di qualcuno esperto. Vi ringrazio comunque per l’attenzione e ancor di più se mi aiutate nella circostanza.

Vorrei informarvi, a titolo di precisazione, che sull’argomento ho interpellato tre studi di commercialisti da cui ho ricevuto informazioni contrastanti, fumose e poco convincenti. Confido pertanto nella vostra professionalità. Distinti saluti. M. V.. 

La risposta in base alla normativa vigente

In merito al  quesito posto, ha risposto il MEF con un’interrogazione del 20 aprile 2022 numero 5-07902 intitolata “Disciplina dell’IMU applicabile ai componenti del medesimo nucleo familiare”. 

Nell’interrogazione al MEF, si chiedevano chiarimenti in merito all’esenzione dell’IMU per i coniugi che hanno una doppia residenza. 

In precedenza la Corte di Cassazione, negava il beneficio ad ambedue i coniugi che fruivano dell’esenzione dell’IMU perché aventi doppia residenza. Per tale interpretazione della Corte di Cassazione, inserita nella relazione illustrativa al Decreto legge. 146/2022, i Comuni stanno inviando avvisi di accertamento per gli anni che vanno dal 2017 al 2021.

Successivamente la Corte Costituzionale con la comunicazione del 24 marzo 2022, ha reso noto che disconosce il diritto all’esonero del versamento dell’IMU sulla prima casa se uno dei componenti del nucleo familiare ha fissato la residenza in comune diverso. Nello specifico si legge: “La Commissione censura la disciplina nell’interpretazione della Corte di cassazione, secondo cui l’esenzione dall’imposta municipale unica (IMU) per l’abitazione adibita a dimora principale del nucleo familiare va esclusa qualora uno dei suoi componenti abbia la residenza anagrafica in un immobile ubicato in un altro Comune“.

Il MEF in merito, ha chiarito che l’esenzione dell’IMU nel caso di coniuge che hanno doppia residenza e quindi doppia casa di proprietà, l’interpretazione della legge n. 160 del 2019, non ha natura retroattiva ma innovativa. Pertanto, il periodo precedente si rifà alla norma preesistente. 

Conclusione

In conclusione, secondo l’attuale noma, nel caso i coniugi abbiano due residenze in diversi comuni è possibile godere l’esenzione del pagamento IMU solo per un immobile, a prescindere dai Comuni in cui l’immobile è localizzato. 

In risposta la nostro Lettore, non serve modificare la residenza in quanto solo un immobile sarà soggetto all’esenzione IMU. Ricordiamo che è possibile ottenere lo sconto IMU e TARI del 20% direttamente sul pagamento, ma non tutti lo sanno e non lo applicano.

Se hai dubbi o vuoi porre una domanda di carattere previdenziale, fiscale e legge 104, scrivici tramite il modulo sotto

Il Form sottostante può essere utilizzato da tutti in modo gratuito per dubbi o quesiti da inoltrare alla “Posta di www.informazioneoggi.it. La redazione si avvale di Esperti in materia fiscale e previdenziale.

Ogni giorno la redazione seleziona, tra i quesiti pervenuti, quelli di maggiore interesse, da pubblicare con la risoluzione. I quesiti saranno elaborati considerando la normativa vigente.
La “Posta di www.informazioneoggi.it è uno strumento finalizzato ad aiutare il contribuente a districarsi nella grande giungla normativa.

Ricordiamo che non sostituisce gli strumenti dell’Agenzia delle Entrate, dell’INPS, dell’INAIL e di tutti gli enti, atti ad un’assistenza a favore del contribuente.
Inoltre, si raccomanda di consultare le “regole della posta” prima di inviare il quesito.