Bonus Psicologo, la richiesta non passa dal medico di base: come inoltrare domanda

Mettiamo sotto la lente di ingrandimento il Bonus Psicologo per capire qual è la procedura di richiesta di accesso alla misura. Di sicuro non occorrerà passare per il medico di base.

L’INPS rende note le modalità di accesso al Bonus Psicologo confermando che la procedura sarà pratica e veloce.

Bonus Psicologo
Adobe Stock

Nei prossimi giorni si attende l’ufficializzazione del Decreto che riporterà nei dettagli le caratteristiche del Bonus Psicologo. La misura nasce dalla considerazione che tante persone si trovano in un periodo di confusione mentale e di difficoltà sociali a causa della pandemia. La diffusione del Covid ha modificato per sempre le vite di tutti noi e le conseguenze sono risultate particolarmente rilevanti per alcune persone. I disagi psicologici hanno coinvolto diverse categorie sociali ma le più svantaggiate sono quelle che non possono permettersi di spendere soldi per lasciarsi curare da uno psicologo. Per fare in modo che tutti possano avere la possibilità di ritrovare la serenità mentale, il Governo sta attivando un bonus dedicato.

Bonus Psicologo, i destinatari

I destinatari del Bonus sono sia i cittadini che devono iniziare la terapia sia coloro che hanno già iniziato il percorso di recupero dell’equilibrio mentale. Si potrà spendere unicamente presso i professionisti iscritti all’Albo che hanno aderito all’iniziativa del Governo ma non è ancora ufficiale la modalità con cui il voucher verrà erogato.

L’ipotesi più accreditata è lo sconto diretto sulla parcella dello psicologo per le sedute effettuate. Sarà il professionista stesso, poi, a chiedere il rimborso all’INPS. Se questa sarà la strada da percorrere non sarà necessario ottenere una certificazione medica per accedere alla misura. Basterà iniziare o continuare a seguire la terapia. Occorre sapere, però, che il voucher non è legato alla singola seduta dallo psicologo ma avrà un valore complessivo. La buona notizia è l’individualità del Bonus. Ciò significa che in una famiglia di tre persone si potranno ottenere tre voucher, uno a testa.

Importo della misura

L’importo del voucher dipenderà dall’ISEE del nucleo familiare ma è necessario sapere che con ISEE superiore a 50 mila euro il Bonus non è richiedibile. Il valore massimo è di 600 euro (12 sedute da 50 euro l’una) spendibile, come accennato in precedenza, presso un professionista aderente alla misura e iscritto all’Albo. I contribuenti potranno visionare la lista di tutti gli psicologi e scegliere in autonomia da chi recarsi accedendo al portale che l’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale attiverà contemporaneamente all’ufficialità del Decreto.