Unipol sfida Telepass: senza fila ai caselli, gratis per 6 mesi e poi con un costo irrisorio

Novità importante nella mobilità autostradale in Italia. Unipol sfida Telepass e rende d’ora in poi possibile pagare il pedaggio utilizzando il servizio UnipolMove.

Unipol rompe il monopolio di Telepass lanciando la prima alternativa valida su larga scala che consente di superare i caselli autostradali senza fermarsi a pagare il pedaggio.

Unipol rompe il monopolio di Telepass; ecco la prima vera alternativa

Il nuovo dispositivo si chiama UnipolMove, e da concretezza alla direttiva europea del 2019 sull’interoperabilità dei sistemi di telepedaggio autostradale.

In questo modo entra in un mercato che in Italia era privo di vere alternative da almeno venticinque anni. L’unica eccezione valida solo per i mezzi pesanti era rappresentata fino a oggi dal sistema messo a punto da Dkv.

Autostrade responsabile di Telepass è controllata al 51% da Atlantia, la holding della famiglia Benetton, e al 49% da Partners Group. La società aveva recentemente annunciato ai circa 7 milioni di automobilisti che utilizzano il servizio un rincaro, effettivo dal primo luglio di 0,57 euro al mese, circa il 2,5% del suo costo annuo.

Unipol rompe il monopolio di Telepass; ecco l’alternativa di UnipolMove

L’alternativa offerta da Unipol, gratis per i primi sei mesi, costa un euro al mese, quasi la metà del Telepass. UnipolMove consentirà anche di pagare multe, bollo auto, parcheggi, Ztl e rifornimento di carburante.

Unipol, che è la prima compagnia nell’rc auto in Italia, è il primo operatore ad aver ottenuto la certificazione con la nuova normativa europea di Servizio di telepedaggio europeo. La società sarà facilmente in grado di diffondere il servizio forte dei suoi dieci milioni di clienti a cui poter proporre il prodotto.

Impostazioni privacy