Bonus TV con 104: agevolazioni da non perdere e documentazione da presentare

La legge 104 tutela i disabili e permette di ottenere bonus, agevolazioni e incentivi: ma anche per l’acquisto della TV? Scopriamolo insieme.

Sono tanti i benefit che sono concessi ai titolari di legge 104. Si tratta di una serie di misure che hanno l’obiettivo di favorire l’assistenza, l’integrazione sociale e i diritti delle persone con disabilità.

Agevolazioni e sconti TV con legge 104
Agevolazioni previste con legge 104 (informazioneoggi.it)

In particolare, si possono trovare detrazioni fiscali, incentivi, sconti, agevolazioni, accessi prioritari a una serie di servizi. Spesso però sorgono dei dubbi perché non sempre si conosce ciò che è concesso con la legge 104. Per esempio, sono in molti a chiedersi se tra le agevolazioni che una persona con disabilità può ottenere è compreso l’acquisto della TV. Vediamo cosa prevede la normativa.

Leggi anche Legge 104, le differenze tra comma 3 e comma 1

Legge 104 e TV: come ottenere le agevolazioni

Fax, modem, computer, tablet, telefono a viva voce sono solo alcuni esempi di dispositivi elettrici inclusi nella legge 104. Tutte queste apparecchiature hanno lo scopo di facilitare la comunicazione e il testo scritto, il controllo dell’ambiente, l’accesso alla cultura e alla formazione. Ma anche assistere le persone con deficit motorio, visivo uditivo e del linguaggio.

Il televisore può essere considerato un dispositivo elettrico ed essere incluso, per questo, nella categoria sussidio tecnico informatico.

Tuttavia, il medico deve attestare l’effettiva utilità per la persona con disabilità. L’attestazione avviene con la presenza del verbale di invalidità che dovrà contenere il riferimento al collegamento funzionale tra la disabilità e la TV che si vuole acquistare.

Ecco due esempio per capire meglio. In caso di un disabile non vedente, l’utilizzo di una TV con assistente vocale può essere un supporto alla disabilità visiva. Quindi, esiste un collegamento funzionale tra la disabilità e la televisione.

Invece, se la disabilità è collegata a menomazioni alle gambe inferiori la TV non è considerata un collegamento funzionale: in questo caso, potrebbe non essere prevista l’agevolazione. Infatti, quest’ultima è mirata verso prodotti che sono (o saranno) effettivamente utili per la disabilità di una persona.

Insomma, per ottenere o meno le agevolazioni sul verbale di invalidità della certificazione del medico curante deve essere evidenziato chiaramente il collegamento funzionale.

Inoltre, ricordiamo che se il verbale di invalidità ha una data successiva al 2021 non è necessario presentare la certificazione medica al momento della richiesta delle agevolazioni. È il decreto del 7 aprile 2021 del MEF a introdurre le nuovi disposizioni.

Se si soddisfano i requisiti per chiedere le agevolazioni per le persone disabili si possono ottenere degli sconti sull’acquisto della TV. Infatti, grazie alla legge 104 le agevolazioni, ovvero gli sconti che si possono chiedere sulla spesa sostenuta sono:

  • l’IVA agevolata al 4%;
  • detrazione fiscale IRPEF al 19%.

Leggi anche Agevolazioni persone disabili: la lista di quelli accessibili anche ai familiari

Lascia un commento


Impostazioni privacy