Asta BTP e CCTeu: il 30 gennaio investi in questi titoli a medio-lungo termine, occasione da non perdere

Fra pochi giorni saranno collocati tramite asta i titoli di Stato BTP e CCTeu. Ecco le date da cerchiare per non perdere l’occasione.

Il mese di gennaio non ha tradito le aspettative degli investitori che hanno avuto tante possibilità per investire denaro in ogni tipologia di titolo di Stato.

Asta BTP e CCTeu
Investire in titoli di Stato (informazioneoggi.it)

Cinque sono le aste di collocamento già prestabilite dal calendario annuale pubblicato dal Tesoro, dipartimento del ministero dell’Economia e delle Finanze. Fra pochi giorni si svolgerà l’ultima che riguarda i titoli a medio-lungo termine. Scopriamo il calendario delle operazioni di sottoscrizione e le caratteristiche dei titoli di Stato.

Titoli di Stato BTP e CCTeu: ecco l’ultima asta di gennaio a medio lungo termine

Il MEF, acronimo del ministero dell’Economia e delle Finanze, ha pubblicato il comunicato numero 15 che rende noto l’emissione di titoli di Stato a medio-lungo termine.

Quindi, saranno collocati tre BTP a 5, 10 e 15 anni e un CCTeu a 7 anni. Quest’ultimi sono titoli a tassi variabili i cui interessi vengono corrisposti con cedole semestrali posticipate e indicizzate al tasso Euribor a 6 mesi.

Inoltre, come di consueto, all’interno del comunicato sono presenti il calendario con le date utili per la sottoscrizione e le caratteristiche dei quattro titoli.

Riguardo al calendario, si precisa che entro il 29 gennaio è possibile la prenotazione da parte del pubblico. A tal proposito ricordiamo che gli investitori privati non potranno partecipare direttamente all’asta ma dovranno delegare gli operatori Specialisti in titoli di Stato (o gli Aspiranti Specialisti) a presentare le offerte.

Invece, entro le ore 11 del 30 gennaio si potranno presentare le domande in asta. Il giorno successivo, ovvero il 31 gennaio (entro le ore 15,30), si invieranno le domande per l’asta supplementare. Infine, il 1° febbraio si conoscerà il regolamento delle sottoscrizioni.

I titoli a medio-lungo termine saranno collocati tramite il meccanismo dell’asta marginale. Le domande (massimo cinque) dovranno essere inviate con l’indicazione del prezzo offerto e ciascuna offerta dovrà avere un prezzo diverso, anche con una variazione di un centesimo di euro.

In seguito, dovranno essere inviate alla Banca d’Italia tramite Rete nazionale interbancaria, entro i termini stabiliti. Il prezzo di aggiudicazione sarà reso noto mediante comunicato stampa.

All’asta supplementare potranno partecipare sono gli Specialisti in titoli di Stato che erano presenti all’asta del 30 gennaio 2024.

Le caratteristiche dei titoli di Stato

Ecco le caratteristiche dei tre BTP:

5 anni

  • Codice ISIN: IT0005566408
  • Tranche: 7ª
  • Data emissione: 02/10/2023
  • Data scadenza: 01/02/2029
  • Cedola annuale: 4,10%
  • Data pagamento cedola semestrale: 01/08/2024.

10 anni

  • Codice ISIN: IT0005544082
  • Tranche: 11ª
  • Data emissione: 02/05/2023
  • Data scadenza: 01/11/2033
  • Cedola annuale: 4,35%
  • Data pagamento cedola semestrale: 01/05/2024.

15 anni

  • Codice ISIN: IT0005358806 (Il titolo presenta almeno una tranche emessa “ad hoc” per operazioni REPO)
  • Tranche: 9ª
  • Data emissione: 01/09/2018
  • Data scadenza: 01/03/2035
  • Cedola annuale: 3,35%
  • Data pagamento cedola semestrale: 01/03/2024.

Ed ecco, infine, quelle del CCTeu 7 anni:

  • Codice ISIN: IT0005554982 (Il titolo presenta almeno una tranche emessa “ad hoc” per operazioni REPO)
  • Tranche: 4ª
  • Data emissione: 15/04/2023
  • Data scadenza: 15/10/2031
  • Tasso annualizzato: 5,271%
  • Spread: 1,15%
  • Tasso cedolare semestrale: 2,679%
  • Data pagamento cedola semestrale: 15/04/2024.

Lascia un commento


Impostazioni privacy