Colesterolo alto? Ti spetta l’esenzione ticket per tantissime prestazioni, ecco come ottenerlo e risparmiare

Sono molte le persone che soffrono di colesterolo alto e che di conseguenza devono adottare piani terapeutici complessi.

Oggi curarsi è sempre più caro perché anche se il Sistema Sanitario è pubblico bisogna dare un contributo economico ogni volta che facciamo una visita specialistica o acquistiamo, ad esempio, dei farmaci. Questo contributo è noto come “ticket sanitario”.

quali esenzioni ticket per il colesterolo alto
Per chi soffre di ipercolesterolemia sono previste tante esenzioni ticket – InformazioneOggi.it

Però il ticket beneficia anche di esenzioni che vengono individuate in determinati frangenti; non solo per problematiche legate allo status economico, ma anche quando siamo di fronte a specifiche patologie.

Se soffri di colesterolo alto hai diritto all’esenzione ticket, lo sapevi? Ecco come funziona e quanto puoi risparmiare

Esiste una speciale esenzione prevista per chi soffre di una delle varie forme di ipercolesterolemia familiare; l’esenzione ticket 025 permette di non pagare alcune prestazioni.

  • Ipercolesterolemia familiare eterozigote tipo IIa e IIb
  • Ipercolesterolemia primitiva poligenica
  • Ipercolesterolemia familiare combinata
  • Iperlipoproteinemia di tipo III

Coloro ai quali è stata diagnosticata una delle patologie sopra descritte possono quindi ottenere il codice 025 che offre, in concreto, la possibilità di ottenere prestazioni gratuite. Tra queste sono compresi numerosi esami e visite specialistiche, nonché farmaci.

Ad esempio, tramite alcuni codici che si riferiscono ad esami specifici, sappiamo che il paziente non sarà tenuto a pagare niente, e più precisamente in questi casi:

  • 89.01 codice relativo a: Anamnesi e valutazione, storia e valutazione abbreviata, visita successiva alla prima
  • 90.14.1 – Colesterolo HDL
  • 90.14.3 – Colesterolo totale
  • 90.30.3 – Lipoproteina A
  • 90.43.2 – Trigliceridi
  • 91.49.2 – Prelievo di sangue venoso

Se il paziente soffre anche di problematiche a carico del cuore e della circolazione sanguigna, sono previste ulteriori esenzioni per l’effettuazioni di altri esami, come ad esempio:

  • Elettrocardiogramma
  • Ecografia cardiaca (Ecocardiografia)
  • Test cardiovascolare da sforzo con pedana mobile
  • Test cardiovascolare da sforzo con cicloergometro
  • Ecocolordoppler dei tronchi sovraaortici
  • Ecografia di aorta addominale, grossi vasi addominali e linfonodi paravasali
  • Ecocolordoppler degli arti superiori o inferiori o distrettuale arteriosa da eseguire a riposo o dopo prova fisica o farmacologica.

Per quanto riguarda invece la terapia farmacologica, sono esenti i seguenti trattamenti ipocolesterolemizzanti:

  • Alanina aminotransferasi (ALT) (GPT) [S/U]
  • Aspartato aminotransferasi (AST) (GOT) [S]
  • Gamma Glutamiltranspeptidasi (gamma GT) [S/U]
  • Lattato deidrogenasi (LDH) [S/F]
  • Creatinchinasi (CPK o CK)
  • Plasmaferesi terapeutica (LDL aferesi selettiva).

Il medico di famiglia conosce ovviamente tutti i codici inerenti le voci sopra citate e in caso di malattia accertata è tenuto a riportarli nelle impegnative, in modo che il paziente possa ottenere il beneficio spettante.

Lascia un commento


Impostazioni privacy