Vuoi dormire sonni tranquilli: sveliamo le 5 cose da non fare mai prima di andare a letto

Per dormire sonni tranquilli occorre sapere quali azioni è meglio non compiere prima di andare a letto. Solo evitandole ci si potrà rilassare e passare una notte nel mondo dei sogni. 

Volete un sonno di qualità? Dovere conoscere la routine da seguire per evitare di passare una notte agitata, in dormiveglia e risvegliarsi al mattino più stanchi della sera precedente. In particolare ci sono delle abitudini da cancellare.

Come dormire sonni tranquilli
Cinque cose da non fare per dormire beatamente (Informazioneoggi.it)

Una buona qualità del sonno è fondamentale per recuperare le energie e svegliarsi carichi e propositivi. Dormire male e poco significherà non avere la forza di essere operativi e dare il meglio durante la giornata. E sappiamo bene quanto siano importanti le energie per affrontare la frenesia della quotidianità e tutti gli impegni in lista.

Quando non si soffre di una vera patologie, è possibile che il fatto di dormire male sia dovuto ad alcune abitudini sbagliate che si hanno prima di mettersi a letto. Bisogna essere consapevoli dei fattori che influenzano negativamente la qualità del sonno per eliminarli e riposare serenamente. Le variabili sono numerose, dall’ambiente ai comportamenti al pasto serale. Vi suggeriremo cinque modi per migliorare la routine serale e ritrovare la perduta qualità del sonno.

Cose da non fare per dormire tranquilli e ricaricare le energie

Quali sono i fattori che peggiorano la qualità del sonno? Il primo errore è esporsi alla luce blu dei dispositivi elettronici prima di addormentarsi. Cellulari, computer, tablet emettono una luce dalla lunghezza d’onda corta e dall’energie elevata che stimola il cervello e ne impediscono il rilassamento. La luce blu di notte rallenta la produzione di melatonina e, di conseguenza, di ritarda il momento della sonnolenza e dell’addormentamento.

Da evitare anche fumo e alcol prima di dormire. La nicotina è uno stimolante che provoca sonno frammentato, risvegli notturni, difficoltà a prendere sonno. L’alcol impedisce di dormire profondamente, causa risvegli e al mattino fa sentire stanchi e assonnati. Pessima abitudine anche quella di mangiare abbondantemente nelle ore precedenti all’addormentamento. I ritmi del corpo vendono alterati, arriva un’energia che non serve perché il metabolismo deve rallentare quando si vuole dormire.

Altra cattiva abitudine è praticare attività fisica prima di prendere sonno. La temperatura del corpo aumenta così come la frequenza cardiaca e vengono prodotti ormoni stimolanti che impediscono il rilassamento precedente l’addormentamento. Infine, l’ultimo consiglio da seguire – forse il più importante di tutti – è cercare di abbandonare stress, preoccupazioni e ansie. Tirate fuori ricordi e immagini positive o dormire sarà impossibile.

Lascia un commento


Impostazioni privacy