Investire con prudenza: la lista degli strumenti migliori che non ti fanno perdere soldi

Come investire in un periodo denso di incognite sia a livello nazionale che mondiale? Quali strumenti per fare centro sicuro? Scopriamolo.

Investire in un periodo di forte incertezza economica è un’operazione che potrebbe apparire rischiosa, ma facendo attenzione è possibile compierla, escludendo seri pericoli per il proprio capitale. Proprio così: anche nel 2024 si può mettere a frutto i risparmi senza tenerli ‘sospesi’ nel conto corrente, rendendoli così facile preda dell’erosione data dall’inflazione.

Investire in sicurezza
Investire in sicurezza nel 2024 si può: ecco gli strumenti che devi assolutamente conoscere (Informazione Oggi)

Quali sono gli investimenti più sicuri nel corso dell’anno appena iniziato? Di seguito faremo il punto a riguardo, tenuto conto del fatto per cui, anche quando si investe, si può trovare un equilibrio tra sicurezza e guadagno. E ciò pure negli instabili tempi odierni, che non suggerirebbero di investire grossi quantitativi del capitale accumulato nel tempo.

Migliori investimenti del 2024

Vero è che gli investimenti ritenuti più sicuri, cambiano comunque sulla scorta del profilo di rischio dell’investitore e in base alle condizioni di mercato. Ma è vero che vi sono alcuni strumenti di investimento tipicamente affidabili, e ciò anche nel 2024.

Ecco l’elenco:

  • titoli di Stato o obbligazioni governative. Anzitutto i titoli emessi da governi stabili sono tradizionalmente ritenuti un investimento sicuro nel tempo. Basti pensare ai BOT o ai BTP per quanto riguarda l’Italia e ai Treasury Bonds negli Stati Uniti. Si tratta di strumenti a bassa volatilità
  • buoni fruttiferi postali. Essi funzionano come titoli di debito emessi dallo Stato, ma tramite Poste Italiane. Assicurano un rendimento fisso per l’investitore
  • obbligazioni di buona qualità, ovvero le obbligazioni emesse da aziende solide e con alto rating di credito sono ritenute più solide, rispetto a quelle di aziende con rating più bassi. L’investitore dovrà dunque sapersi orientare di conseguenza
  • oro. E’ il bene rifugio per eccellenza, specialmente in fasi di incertezza economica e/o geopolitica. Gli investitori possono acquistare oro fisico o investire in strumenti finanziari legati all’andamento del prezzo dell’oro, per trarne un guadagno effettivo
  • conti di risparmio e certificati di Deposito. Si tratta di strumenti di investimento presentati dalle banche, e caratterizzati da un rendimento fisso e una oggettiva sicurezza. Tuttavia non spiccano per rendimento, se confrontati con altre tipologie di investimento più rischiose.

Non dimentichiamo, inoltre, i fondi comuni di investimento a basso rischio e i fondi indicizzati, che permettono anch’essi di investire i propri risparmi senza esporsi al rischio della finanza. Per esempio, investire in fondi indicizzati che rispecchiano l’andamento di un indice di mercato ampio, come l’S&P 500, può costituire una modalità piuttosto sicura per partecipare agli investimenti azionari, ma senza essere ‘gravati’ dalla volatilità di singole azioni.

Raccomandazioni finali

Attenzione però, in quanto in nessun investimento è completamente privo di rischi: anzi, la diversificazione del portafoglio resta una strategia chiave per evitare passi falsi. C’è poi da considerare sia le condizioni di mercato, che l’orizzonte temporale dell’investimento, ovvero variabili chiave prima di scegliere quale investimento fare.

Per togliersi ogni dubbio, è preferibile rivolgersi ad una consulente finanziario professionale, onde ricevere una utile assistenza.

Lascia un commento


Impostazioni privacy