Persone intelligenti, è questa la caratteristica che le contraddistingue: inaspettato

Un recente studio ha svelato una caratteristica che contraddistingue e permette di riconoscere le persone intelligenti. Ecco di cosa si tratta.

Riconoscere le persone intelligenti è possibile. Stando ad un recente studio, infatti, presentano tutte questa caratteristica. Ma di cosa si tratta? Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

ragazza con immagine cervello in evidenza
informazioneoggi.it

“Il titolo di studio non è sinonimo di cultura. La cultura non è sinonimo d’intelligenza. L’intelligenza coincide spesso con l’apertura mentale, con il riuscire a vedere le cose anche da un’altra prospettiva. Solo le persone con questa capacità potranno riuscire a risolvere i problemi del mondo“, afferma Stefano Nasetti.

Ma come fare a riconoscere una persona intelligente? Ovviamente non serve la bacchetta magica, bensì bisogna prestare attenzione ad un determinato aspetto. In base ad un recente studio, infatti, tutte le persone intelligenti presentano questa caratteristica. Ma di cosa si tratta? Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

Perone intelligenti, è questa la caratteristiche che le contraddistingue: tutto quello che c’è da sapere

Non sono passati inosservati i risultati di un recente studio, ottenuto grazie al lavoro svolto da un’equipe del progetto Human Connectome, promosso dal National Institutes of Health degli Stati Uniti. Entrando nei dettagli è stato riscontrato che le persone molto intelligenti si contraddistinguono per questa caratteristica.

Ma di quale si tratta? Ebbene, a quanto pare hanno rilevato un legame diretto fra connettività funzionale, intelligenza, velocità di elaborazione e sincronia cerebrale. Entrando nei dettagli è stato riscontrato che alle prese con un problema semplice, le persone più intelligenti impiegano poco tempo a fornire una risposta.

Alle prese con quesiti più difficili, invece, hanno impiegato un lasso temporale maggiore. Ma non solo, presentano una connettività funzionale molto più elevata rispetto a coloro che hanno registrato punteggi nella media o più bassi. Dei risultati indubbiamente importanti, che hanno contribuito a sfatare lo stereotipo della velocità come sinonimo di intelligenza.

Un aspetto, è bene sottolineare, che ben si adatta in tutti i campi. Non esiste, infatti, un solo tipo di intelligenza, bensì sette, ovvero: intelligenza linguistico/verbale; visivo/spaziale; musicale; intrapersonale; interpersonale; cinestesica e logico – matematica.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e riguardano studi scientifici pubblicati su riviste mediche. Pertanto, non sostituiscono il consulto del medico o dello specialista, e non devono essere considerate per formulare trattamenti o diagnosi).

Lascia un commento


Impostazioni privacy