Acqua liscia o frizzante, qual è meglio bere: la risposta forse non è quella che pensi

È meglio bere l’acqua liscia oppure quella frizzante? Ebbene la risposta non è scontata: cosa dicono gli esperti.

Valida alleata della nostra salute, sono in molti a chiedersi se sia meglio bere l’acqua liscia oppure quella frizzante. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

ragazza che beve acqua
informazioneoggi.it

Siamo ormai giunti quasi alla fine del mese di giugno. Questo vuol dire che ci accingiamo ad accogliere le alte temperature tipiche della stagione estiva che porta con sé l’irrefrenabile desiderio di trascorrere dei momenti all’insegna del relax, magari al mare mentre si viene baciati dal sole.

Tra i validi alleati contro il caldo si annovera indubbiamente l’acqua. Proprio soffermandosi su quest’ultima sono in tanti a chiedersi se sia meglio bere l’acqua liscia piuttosto che quella frizzante. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo cosa c’è da sapere in merito.

Acqua liscia o frizzante, qual è meglio bere: tutto quello che c’è da sapere

Molti bevono l’acqua liscia, altri invece preferiscono quella frizzante. Ma qual è meglio bere? Ebbene, nel corso di un’intervista rilasciata a Today, il nutrizionista Fabio Mariniello ha spiegato che: “Una non è meglio dell’altra. Le caratteristiche su cui si giudica un’acqua non sono strettamente associate o legate all’anidrite carbonica in essa presente (o assente). L’acqua gassata e quella liscia apportano gli stessi benefici dal punto di vista nutrizionale, quindi la scelta dipenderà del gusto nella maggior parte dei casi“.

Vi sono solo alcuni casi in cui può rivelarsi importante prestare attenzione alle bollicine. Ad esempio per le persone che “soffrono di reflusso gastro-esofageo, ulcere e gastriti. Siccome i gas tendono ad occupare tutto lo spazio che è loro concesso, dilatano lo stomaco, determinando distensione delle sue pareti. Ciò potrebbe peggiorare la sintomatologia di queste patologie, seppur in modo transitorio. Anche i pazienti con ernia addominale e diastasi dovrebbero fare attenzione, onde evitare di peggiorare il danno già presente”.

In ogni caso, è bene sottolineare, non vi è un tipo di acqua migliore di un’altra. In caso di dubbi, comunque, si consiglia di rivolgersi al proprio medico per ottenere maggiori informazioni in merito, tenendo conto ovviamente delle proprie condizioni di salute.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e riguardano studi scientifici pubblicati su riviste mediche. Pertanto, non sostituiscono il consulto del medico o dello specialista, e non devono essere considerate per formulare trattamenti o diagnosi).

Lascia un commento


Impostazioni privacy