I Gatti hanno una M sulla fronte, il motivo curioso e inaspettato

In molti avranno notato che alcuni gatti hanno una macchia a forma di M sulla fronte, ma come mai? Ecco la risposta che non ti aspetti

Probabilmente in tanti hanno notato che alcuni mici hanno una specie di M sulla fronte, ma come mai? Ecco cosa c’è da sapere in merito e le leggende che vi ruotano attorno.

gatti M fronte
Informazione Oggi

Sicuramente in molti avranno fatto caso a quella sorta di macchia a forma di M che alcuni mici hanno sulla fronte. Vi sono diverse spiegazioni, ma alcune leggende risultano essere davvero molto singolari ed interessanti.

Alcune di queste, inoltre, sono davvero molto belle e piacevoli da ascoltare e raccontare. Sul web, proprio per alcune caratteristiche dei felini domestici, girano diverse GIF e meme davvero molto curiosi.

Il legame che vi è tra il gatto e l’uomo risulta essere molto profondo. È probabile che questo arrivi da lontano dal momento che la domesticazione del felino è avvenuta circa diecimila anni fa. Tra i popoli che maggiormente avevano tale specie in considerazione si ricordano gli egizi.

La diversità dei gatti, soprattutto per quanto concerne il pelo, è davvero vasta. Infatti, si va da quelli con le macchie ai tigrati. Vi sono poi quelli che manifestano dei puntini oppure un motivo simile a quello a spirale.

Solitamente, il manto dei mici è maggiormente evidente sulla schiena e di meno sul resto del corpo. Come anticipato, però, sulla fronte di questo animale alcuni mici potrebbero avere una forma simile ad una M.

Di seguito, vi sono spiegate alcune deliziose leggende che spiegherebbero l’origine di tale macchia.

Gatti e quella M sulla fronte? Alcune leggende

A proposito di gatti, come sicuramente già saprà chi ne ha uno in casa, a volte questi possono avere comportamenti davvero singolari, ma per ognuno potrebbe esservi una plausibile risposta: ecco cosa c’è da sapere in merito.

Ritornando all’argomento cardine di questo articolo, come anticipato nel paragrafo precedente, i mici avevano una singolare importanza all’epoca degli egizi. Ai gatti avevano dato l’appellativo i Mau. Questa parola significa luce.

Pare che, secondo questo antico popolo, la M sul capo dei mici legava questi animali alla luna. Inoltre, poneva l’accento sull’importanza dei gatti.

Vi è poi un altro mito che proviene dall’Islam. Il protagonista di tale mito è Maometto. La leggenda vede quest’ultimo insieme ad un micio che si chiamava Muezza. Tra dii loro vi era grande affetto e, secondo la leggenda, pare che il profeta compisse un rituale per consentire al gatto la sicurezza.

L’amore che Maometto provava per il micio fu presto restituito da quest’ultimo che riuscì a trovare ed ammazzare un serpente che si era infilato all’interno della tunica del suo amico.

Il profeta, grato al suo amico a quattro zampe, gli donò la possibilità di cadere sempre sulle sue zampe. E gli fece una M sul capo.

Un’altra leggenda

Vi è poi un’ulteriore leggenda che vede come protagonista Maria e Gesù. In tantissimi sicuramente sapranno, che il figlio di Dio è nato in una mangiatoia. In quel periodo le temperature erano basse e molti animali provavano a riscaldarlo, ma senza alcun successo.

Sua madre, Maria, continuava a chiedere aiuto e così arrivò un micio striato. Questo animale riuscì a tenere Gesù al caldo e Maria lo ringraziò con molte carezze. La donna lasciò così una M sul capo del felino e tra questi due si sarebbe creato un rapporto inscindibile.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, pensioni, bonus, invalidità - 104 e news