Il tuo cane ha l’alitosi? Ecco come curarla con un rimedio casalingo davvero facile da realizzare

L’alito del nostro cane è davvero pessimo? Non c’è nulla da temere: esiste un metodo davvero semplice per curare l’alitosi!

Con semplici e pochi ingredienti, si potrà guarire questo problema del proprio cucciolo senza ricorrere a medicinali o farmaci.

alitosi cane
InformazioneOggi – Alitosi da cane

Il cane è il migliore amico dell’uomo, eppure, nonostante questo, delle volte siamo portati a trascurarlo. Un po’ per via del lavoro, un po’ per via di altre questioni, il nostro cane inizia un po’ a risentire della nostra presenza. Certo, non mettiamo in discussione che la prima cosa da fare per avere un cane è tenerlo vaccinato, in forma con crocchette e acqua e fargli fare i suoi bisogni fuori quando serve.

Ma avere cura del proprio amico a quattro zampe non si limita solo a questo: bisogna occuparsene a 360 gradi e indagare anche gli aspetti che ci sembrano meno importanti. Non stiamo parlando solo di farlo giocare e di viziarlo un po’ con le coccole, ma del suo alito. Certo, qualcuno potrebbe pensare che il suo alito non proprio gradito sia una cosa normale e a cui non pensarci. Ebbene, questo è un ragionamento più che sbagliato.

Tuttavia, c’è la possibilità di porre rimedio all’alitosi con un trattamento casalingo e fai da te. Prima di svelarlo, restiamo ancora nel mondo del cane e diamo un’occhiata ad altri aspetti da tenere in grande considerazione. Ad esempio, quando il nostro cane inizia a sentire freddo, dobbiamo comportarci in questo modo per non farlo ammalare. Oppure, c’è una motivazione precisa se il  nostro cane piange, cosa che, sicuramente, farà emozionare i suoi padroni. Ebbene, adesso sì che siamo pronti per capire cosa fare per l’alitosi del nostro cane!

Alitosi da cane, cosa fare per evitare il peggio e per curarlo

Possiamo dire che ci sono anche dei modi per prevenire l’alitosi, ovvero spazzolare i suoi denti e comprare dei prodotti specifici per la cura della sua igiene orale. Detto questo, possiamo entrare nel vivo del discorso e scoprire il trucco casalingo da realizzare per curare quei cani che, purtroppo, l’alitosi ce l’hanno.

Tutto quello di cui abbiamo bisogno sono un cucchiaino di olio di cocco e un altro cucchiaino di aceto di sidro di mele, che contiene tante vitamine. L’ultimo ingrediente, poi, è della menta fresca che deve essere tagliata a pezzettini.

Si mischia tutto con le mani fino a che non si va a creare una pasta morbida, simile al dentifricio. Fatto questo, tale composto può essere mangiato oppure leccato dal cane. Si consiglia di sottoporlo a questo trattamento almeno una volta al giorno. Se, poi, l’alitosi è eccessiva, allora anche due volte.

Perché al cane inizia a puzzare l’alito?

Diciamo che esiste una motivazione che permette una simile situazione. Quando il nostro cane mangia, rilascia dei residui del suo cibo tra i denti. Ovviamente, non è in grado di toglierseli da solo, e quindi, questo genera una presenza di batteri. Di conseguenza, si va a formare la placca che, a sua volta, porta alla nascita del tartaro.

L’igiene orale dei nostri amici è importante quanto la nostra. Se non si ha tempo di creare quella pasta poco prima descritta, allora si potrebbe provare anche col proprio dentifricio. Se il cane è buono e calmo, allora si potrebbe acquistare un piccolo spazzolino per lui e lavargli i denti come una persona normale. Se, invece, non è così paziente, allora bisogna sporcare il nostro dito di dentifricio e lavargli bene bene la bocca. In entrambi i casi ci vuole molto coraggio!

Tuttavia, ci si potrebbe aiutare anche con quello che mangia. Ad esempio, esistono in commercio degli snack specifici per la pulizia dei denti.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, pensioni, bonus, invalidità - 104 e news