Ritorna la mitica FIAT X1/9 | Aumentano le Pensioni di Invalidità | Nuovi BTP per risollevare l’Italia

Grande attesa per il “remake” della mitica FIAT X1/9, e mosse strategiche da parte del Governo per combattere l’inflazione.

Sono questi, gli argomenti che hanno destato più interesse durante la settimana e ci fanno un po’ capire come sia l’animo degli italiani.

FIAT X1
InformazioneOggi

Forse la crisi economica ci sta facendo sentire un po’ più patriottici, e il desiderio è quello di ritornare ad un benessere che manca da tanto. La FIAT è la casa automobilistica che ha accompagnato l’Italia nella sua storia e tutti ricordano le mitiche auto, che sono ancora tra le preferite delle famiglie.

In questo inizio 2023, poi, sono molti gli incentivi statali volti a far ripartire il mercato delle auto, in sofferenza per ovvie ragioni.

Ritorna la mitica FIAT X1/9

Dunque il ritorno di un modello di veicolo amatissimo è senza dubbio una piacevole novità. Nel nostro articolo dedicato, raccontiamo un po’ la storia di questa particolare FIAT, molto diversa da quelle attuali, ma che è rimasta nel cuore degli italiani. Oggi, con i nuovi design e le innovative tecnologie, dalla Casa Automobilistica torinese potrebbe uscire fuori qualcosa di strepitoso.

Sta infatti spopolando su YouTube il modello ideato dal celebre designer Tommaso D’Amico, celebre designer che ha pensato ad un equipaggiamento con motore modulare Firefly 4 cilindri da 1.3 litri turbo, con 210 cavalli di potenza massima e cambio meccanico.

Aumentano le Pensioni di Invalidità

Ovviamente, gli italiani vorrebbero poter acquistare auto nuove e non solo. Ma l’inflazione, la crisi internazionale e le preoccupazioni per una pandemia che sembra non finire mai frenano gli entusiasmi.

Il Governo deve combattere su più fronti: dal caro benzina al nodo energia, e ovviamente al potere d’acquisto che sta scendendo ai minimi storici. In questo senso sta attuando alcune misure, come ad esempio l’aumento delle pensioni di invalidità e di quelle di vecchiaia.

Parliamo di tutti gli importi e dei dettagli nel nostro articolo dedicato, anche se è difficile pensare che aumenti esigui possano davvero far “respirare” gli italiani. Ma intanto è già qualcosa.

Nuovi BTP per risollevare l’Italia

L’Italia è in un momento davvero delicato per quanto concerne il rialzo dei tassi e il debito pubblico. Come spieghiamo accuratamente nel nostro articolo dedicato, il 2023 sarà l’anno in cui il Tesoro spingerà il piede sull’acceleratore per collocare più debito pubblico possibile nelle mani dei risparmiatori italiani.

Si tratta di una strategia che conferma la presa di posizione da parte del Governo. La volontà è quella di ricreare un equilibrio che da tempo si è incrinato. Gli italiani sono chiamati a influenzare in modo diretto le sorti economiche del Paese, data la probabile crisi che presto ci colpirà in pieno.

Il Ministro dell’Economia e delle Finanze Giorgetti ha illustrato il suo “piano” e sta cercando di coinvolgere il popolo. Secondo le sue dichiarazioni, il settore finanziario dovrà assolvere alla sua missione, quella di “aiutare i risparmiatori e gli investitori verso obbiettivi coerenti con una sana crescita del Paese.”