Asta BTP a 3 e 7 anni: i rendimenti lasciano senza parole, mai visti prima, una buona occasione per investire i propri soldi

Il 12 gennaio ci sarà il collocamento all’asta di BTP a 3 e a 7 anni: una buona opportunità che gli investitori non dovrebbero perdere.

A renderlo noto è il comunicato stampa numero 5 pubblicato il 9 gennaio 2023 sul sito del ministero dell’Economia e delle Finanze (MEF).

asta btp
InformazioneOggi

Il comunicato contiene il calendario delle operazioni delle sottoscrizioni e i dettagli dei BTP con scadenza a 3 e a 5 anni. Sarà un anno interessante per il debito pubblico e per gli investitori grazie anche a nuovi BTP con rendimenti pazzeschi e indispensabili per sostenere l’Italia.

Asta BTP a 3 e 7 anni: una buona occasione per investire i propri soldi

Il MEF rende nota una nuova asta di collocamento dei titoli a medio e lungo termine. Nello specifico si tratta della settima tranche del BTP 3 anni e della quinta tranche del BTP 7 anni. Il calendario è piuttosto fitto di appuntamenti e date da cerchiare in rosso sull’agenda:

  • 11 gennaio: prenotazione dei titoli da parte del pubblico;
  • 12 gennaio (entro le ore 11): asta di collocamento;
  • 13 gennaio (entro le ore 15:30): asta supplementare;
  • 16 gennaio: regolamento sottoscrizione.

Tramite lo stesso comunicato stampa il MEF annuncia che il collocamento dei titoli di Stato superiori a 10 anni non sarà effettuato. La motivazione è spiegata nel comunicato stampa numero 4 del 9 gennaio: il ministero ha affidato «a Barclays Bank Ireland PLC, BNP Paribas, Citibank Europe Plc, Goldman Sachs Bank Europe SE e Intesa Sanpaolo S.p.A. il mandato per il collocamento sindacato di un nuovo benchmark a 20 anni BTP – scadenza 1° settembre 2043».

Collocamento nuova asta: ecco cosa sapere

Come di consueto, il collocamento dei titoli a medio e lungo termine avverrà tramite l’asta marginale a cui parteciperanno sia gli operatori Specialisti in titoli di Stato sia gli Aspiranti Specialisti. Però solo i primi potranno partecipare all’asta supplementare. Inoltre, all’asta del 12 gennaio detti operatori parteciperanno in proprio o per contro terzi.

Le richieste non dovranno essere più di cinque e dovranno contenere ognuna un importo diverso. Le domande poi saranno inviate alla Banca d’Italia tramite Rete nazionale interbancaria con le modalità già note dagli operatori.

Caratteristiche dei titoli di Stato

BTP 3 anni:

  • codice ISIN: IT0005514473;
  • tranche: quinta
  • emissione: 17 ottobre 2022;
  • scadenza: 15 gennaio 2026;
  • cedola annuale: 3,50%
  • pagamento cedola: 15 luglio 2023.

BTP 7 anni:

  • codice ISIN: IT0005519787;
  • tranche: quinta;
  • emissione: 15 novembre 2022;
  • scadenza: 15 dicembre 2029;
  • cedola annuale: 3,85%;
  • pagamento cedola: 15 giugno 2023.