Camera da Letto calda e accogliente anche senza riscaldamento, i trucchi ingegnosi da provare immediatamente

In inverno una camera da letto calda e confortevole è indispensabile, anche per la salute. Possiamo riuscirci anche senza il riscaldamento acceso.

Possiamo discutere quanto vogliamo sul risparmio o sui prezzi del gas, ma se c’è una cosa a cui non possiamo rinunciare è una casa accogliente e salutare.

Camera da Letto calda
InformazioneOggi

Impossibile pensare di stare al freddo per tutta la stagione, anche se i prezzi per il riscaldamento sono diventati davvero proibitivi. Nonostante le manovre di Governo e Ue, infatti, sembra che il caro energia ci accompagnerà anche per la stagione invernale in essere. E chissà per quanto ancora.

Abbiamo ascoltato tutti gli appelli del Governo, abbiamo scandagliato Internet e i canali di informazione per capire quale fosse il sistema migliore. Abbiamo fatto preventivi sulle stufe a Pellet, sulla pompa di calore o sui pannelli fotovoltaici per capire quale fosse la soluzione più adatta alle nostre esigenze.

Il freddo però non aspetta le soluzioni politiche e se ne infischia della speculazione. Dunque, non ci rimane che affrontare la stagione invernale cercando di spendere il meno possibile. Ma possiamo anche sfruttare qualche trucco ingegnoso. Eccone alcuni.

Camera da Letto calda e accogliente anche senza riscaldamento, i trucchi da provare immediatamente

Una stanza fredda, e ancor peggio umida, è dannosa per la salute e lo sappiamo. La sensazione di gelo o calore è soggettiva, ma ci sono alcuni parametri indiscutibili: sotto i 14 gradi l’organismo soffre, così come sopra ai 30 in estate.

Per affrontare un inverno senza ammalarsi, visto che circolano influenze “aggressive” e il Covid non è ancora scomparso, dobbiamo adattare le nostre case. E anche le nostre abitudini.

Il primo passo da fare è quello di coibentare il più possibile l’edificio. Non sono necessari lavori edilizi costosi: se non abbiamo budget a sufficienza, basta sfruttare qualche trucchetto. Ad esempio, ricorrere ai classici paraspifferi e anche ai pannelli riflettenti da sistemare dietro ai termosifoni. Se dobbiamo acquistarli, possiamo informarci sulle differenze di materiale e performance. Infatti quelli in alluminio, ghisa o acciaio offrono calore diverso e costi altrettanto diversi.

Poi andiamo a ottimizzare le stanze più importanti, come la camera da letto. Di giorno, infatti, siamo fuori casa e possiamo vestirci pesanti. Ma dormire col cappotto è davvero poco indicato.

Una stanza ben coibentata, però, può offrire tepore anche senza riscaldamento – o quasi. Per ottenere caldo basterà adottare qualche strategia, che ci arriva dai nostri nonni. In primis, possiamo scegliere lenzuola e biancheria da letto di alta qualità. Cotone o flanella, se fatti con filati scadenti, non ci riscalderanno affatto.

Possiamo poi aggiungere alla stanza dei bei tappeti e dei tendaggi spessi: questi ultimi bloccheranno l’aria fredda che arriva dai vetri freddi. Inoltre c’è un trucco che non forse tutti conoscono, ma che garantisce un letto caldo. Basta sistemare tra lenzuola e coperte un telo da bagno grande, di cotone: anche un telo da mare va bene. Farà da isolante e tratterrà il calore del corpo meglio di un lenzuolo di cotone.

Un altro “segreto” per avere stanze calde è quello di tenere chiuse le porte. Può sembrare una banalità ma è davvero così: un’area “open space” sarà sempre più fredda di una casa con stanze divise e chiuse.

E poi che dire della cara, vecchia, classica borsa dell’acqua calda? Per avere un letto super confortevole e caldo basterà inserirne una un paio di ore prima di andare a dormire. Possiamo anche tenerla tutta la notte, perché le borse termiche si mantengono calde molto a lungo. Abbiamo a disposizione anche le termocoperte, che però funzionano ad elettricità e dunque consumano, anche se davvero poco.

Con tutti questi accorgimenti avremo una camera da letto calda, accogliente e salutare, anche senza spendere una fortuna in riscaldamento.

Raccontateci quali soluzioni state adoperando per contrastare i rincari

Come risparmiare sulle bollette? InformazioneOggi dà voce alle imprese, ai professionisti e alle famiglie che vivono costantemente lo shock energetico. La vostra voce è importante, raccontateci quali soluzioni state adoperando per contrastare i rincari inviando una mail alla “Posta di informazioneoggi.it”