Ti hanno bloccato su WhatsApp e non sai come fare per recuperare? È questo il trucco infallibile che ti serve

Semplice da capire, grazie a questo trucco il nostro numero non risulterà più bloccato, senza motivo, da qualsiasi contatto.

Non è una bella sensazione vedersi bloccati su WhatsApp, a prescindere che ci sia stato un litigio o meno. Eppure, c’è un metodo che permetterà di creare un ambiente per spiegarsi.

bloccato
InformazioneOggi – WhatsApp bloccato

Possiamo pensare alle tante situazioni per cui il nostro numero, all’improvviso, risulti essere bloccato sull’applicazione verde. Di sicuro, la motivazione principale è un litigio avuto con qualcuno che fa parte delle nostre conoscenze. Pensiamo ai litigi coi propri partner oppure con i propri amici, per non parlare delle discussioni che si vanno a creare con alcuni membri della nostra famiglia. Oppure, delle volte, chissà per quale futile motivo, ci si ritrova bloccati senza che ci si sia detti qualcosa di sbagliato.

Quest’ultima situazione, in particolare, è davvero molto frustrante. E il motivo è presto detto: non si sa perché ci si ritrova in questo stato e non c’è alcun modo per capirlo. Certo, qualcuno potrebbe consigliare di chiamare quel contatto o ad inviare i messaggi normali. Ma se risultiamo bloccati anche in questo senso, che cosa bisogna fare? Come bisogna agire? Insomma, deve pur esserci un modo per trovare una spiegazione e, per fortuna, esiste eccome!

Restiamo nel mondo dell’applicazione di messaggistica più usata al mondo e scopriamo altre interessanti notizie che la riguardano. Ad esempio, non tutti lo sanno, ma WhatsApp possiede al suo interno un traduttore per messaggi scritti e audio. Oppure, da qualche giorno è possibile divertirsi a creare il proprio avatar su WhatsApp proprio com’è successo per Facebook. Detto questo, scopriamo come ribellarci e recuperare il nostro numero bloccato sull’applicazione verde.

Numero bloccato sulla chat di WhatsApp, niente paura: basta un complice e il gioco è fatto!

Possiamo dire che si tratta di una sorta di soluzione fai da te per risolvere un problema e una condizione che non ci fa stare affatto bene. In effetti, a prescindere da tutto, accedere su WhatsApp e non vedere più la foto profilo di un nostro contatto non ci fa affatto piacere. Ovviamente, ci si inizia a fare due conti e si inizia ad inviare qualche messaggio per vedere se ciò che abbiamo pensato è vero.

E, all’improvviso, realizziamo quanto pensato nella nostra testa: è tutto vero, siamo stati bloccati! Non appaiono le due spunte, ma solo una di consegna, e, tra l’altro, queste non avranno alcun motivo per diventare blu. Insomma, abbiamo provato, ma alla fine abbiamo capito che qualcuno non vuole proprio saperne di noi.

E cosa possiamo fare allora? Come prima cosa abbiamo bisogno di un contatto in comune con la persona che ci ha bloccati. Attenzione, però, quando si cerca questo contatto, è bene scegliere una persona fidata.

Il trucco fai da te che risolve ogni situazione di astio

La persona deve essere fidata perché sarà colei che andrà a creare un gruppo con noi e il contatto che ci ha bloccato, senza dire niente a quest’ultimo. Insomma, deve essere dalla nostra parte, anche se non vogliamo raccontargli questa amara storia. Dopo aver fatto il suo, e quindi da mediatore, il nostro contatto di supporto deve garantirci che uscirà dalla chat.

Fatto ciò, ci troviamo faccia a faccia con chi ci ha bloccato e magari chiedere delle spiegazioni. Tra l’altro, sarà possibile inviare audio, foto, video e altri contenuti proprio come una qualsiasi chat normale.

Se poi il contatto in questione non ne vuole proprio sapere, deciderà di abbandonare il gruppo creato appositamente per lui. A questo punto, se si può, si va sotto casa sua e si chiedono spiegazioni oppure, meglio ancora, si lascia perdere!

Impostazioni privacy