Latte scaduto, non gettarlo! Ecco come puoi usarlo al meglio ed evitare lo spreco

A volte può capitare di trovare in frigorifero o in dispensa del Latte scaduto. Non dobbiamo berlo ma possiamo usarlo per altri scopi.

A nessuno piace consumare cibo o bevande che hanno superato la data di scadenza. Ma possiamo comunque evitare lo spreco utilizzandoli in altro modo.

Latte scaduto
InformazioneOggi

Tra l’altro anche sull’effettivo “obbligo” di non consumare i cibi dopo il termine massimo di conservazione ci sono alcune indicazioni che possiamo sfruttare a nostro vantaggio.

Ad esempio, se abbiamo acquistato del latte fresco di alta qualità e l’abbiamo conservato correttamente in frigorifero, possiamo berlo anche 2 giorni dopo che è scaduto. Addirittura gli yogurt possono essere consumanti anche una settimana dopo la data di scadenza. Queste indicazioni vengono diffuse anche dal Ministero della Salute o da altre realtà che informano i consumatori su come mantenersi in salute, come ad esempio il sito della Fondazione Veronesi.

Dunque possiamo stare tranquilli e – in alcuni casi ma non sempre – consumare cibo anche dopo la data di scadenza stampata in etichetta. Quando però non è più possibile, per ovvi motivi di sicurezza sanitaria, ecco che possiamo comunque evitare lo spreco. Oggi parliamo di come riutilizzare il Latte.

Latte scaduto, non gettarlo! Ecco come puoi usarlo al meglio e risparmiare

Parliamo di Latte vaccino, una bevanda che fa parte della nostra cultura alimentare praticamente da sempre. Certo molte cose sono cambiate da quando i contadini mungevano le mucche, facevano bollire il latte e lo bevevano, per poi usarlo anche per fare i formaggi.

Oggi acquistiamo per lo più quello prodotto da grandi aziende, che mungono le mucche in modo meccanico, e allevano questi animali con modalità opinabili, in fatto di benessere animale. I pericoli, poi, si riversano anche sulla nostra salute, e ne è un esempio il ritrovamento di tracce di antibiotici in alcuni marchi di Latte.

Il fenomeno poi dell’antibiotico resistenza, che sta preoccupando il mondo intero, è dovuto a più fattori, compreso l’abuso da parte delle persone. Ma anche perché gli animali sottoposti ad allevamento intensivo vengono trattati con medicinali in modo preventivo. Ne scaturisce che minime tracce di medicinali, seppur nei limiti di Legge, finiscono nelle nostre tavole e nel nostro organismo. I batteri, per sopravvivere, si abituano alle sostanze che dovrebbero ucciderli, e diventa più difficile curare le infezioni. Si tratta di un fenomeno naturale, ma verso cui dovremmo stare molto attenti.

Purtroppo finché le cose non cambieranno a livello culturale e istituzionale la situazione rimarrà questa. Noi consumatori possiamo tutelarci cercando di fare acquisti più consapevoli. Ed evitando anche lo spreco quando possibile.

Il Latte, ad esempio, se non può più essere bevuto sarà perfetto per nutrire le nostre piante in giardino, nel balcone o nell’orto. La bevanda contiene infatti preziose proteine, lipidi, zuccheri e sali minerali, adatti anche alle piante.

Non solo fertilizzante però: sembra che il Latte venga usato anche sugli alberi da frutto per le sue proprietà antifungine, e persino insetticide. Riuscirebbe infatti anche a scacciare i parassiti, come Afidi e Cocciniglia.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Se vogliamo provare a usarlo anche noi allora, basterà preparare uno spruzzino con all’interno il Latte scaduto. L’unica accortezza è di mescolare in parti eguali con acqua quello Intero, mentre il Latte Scremato può essere usato tale e quale.