Varianti e sotto varianti Covid 😷 la verità su cosa sta accadendo

Giungono notizie che non vorremmo più sentire. Nuove e “pericolosissime” varianti e sotto varianti Covid. Cosa succederà nei prossimi mesi?

La domanda è veramente d’obbligo. La campagna vaccinale è già al quinto giro, e nonostante tutto il Covid continua a mutare e a contagiare.

varianti Covid
Canva

Oggi infatti veniamo a sapere che Cerberus probabilmente prenderà il posto di Omicron, e non solo. Dagli US arrivano notizie “inquietanti” riguardo alla nuova sotto-variante, chiamata BQ1. Che sarebbe in grado di “eludere il sistema immunitario”.

Secondo gli ultimi dati diffusi dal Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (ECDC), le varianti e sotto varianti BQ1 e BQ1.1 – presenti già questa estate – cominciano ad accelerare la loro diffusione.

I numeri ci illustrano un’impennata di casi, e la comunità scientifica – come ormai per ogni variante – ci spiega che questa volta le varianti potrebbero essere ancora più contagiose, ed eludere fortemente le difese immunitarie.

Riuscire a comprendere i meccanismi che stanno caratterizzando questa continua pandemia è davvero difficile. In fondo, anche gli esperti a volte rilasciano dichiarazioni opposte.

Varianti e sotto varianti Covid, cosa dobbiamo aspettarci dopo le ultime scoperte

Da una parte l’allarme, dall’altra la rassicurazione che ormai il Covid non è più grave come agli inizi.

Da una parte la conta continua dei contagi. Numeri che però non fanno realmente comprendere se le persone ammalate stiano per morire o se, semplicemente, devono curare questo virus con le medicine attualmente disponibili. E magari tornano al lavoro dopo una settimana. Dall’altra, inviti continui a vaccinarsi, con una quinta dose, e poi chissà quante altre. Sempre in attesa del vaccino che “le batterà tutte, le varianti”.

Se non vi fosse in gioco la salute delle persone, verrebbe da ritenere tutto questo una vera follia.

Ogni giorno muoiono, purtroppo, tantissime persone. Di tante malattie. Attacchi cardiaci, Ictus, Tumori, per dirne alcune. Se venissero diffusi i dati di tutte le persone che tutti i giorni contraggono una malattia, probabilmente diventeremmo pazzi. Verrebbe la disperazione.

Certo il Covid è contagioso, e sapere che esiste – e che nonostante i vaccini continua a contagiare tutti – può essere utile a proteggersi.

Negli ultimi tempi, se ricordiamo, c’erano stati altri allarmi. Un‘espansione del Vaiolo delle scimmie, e una ripresa dei casi di Polio.

Di queste malattie, però, non si sa più nulla. Sono già state sconfitte? Che fine hanno fatto le notizie a riguardo? Potrebbe essere confortante sapere che per fortuna le cure tempestive hanno permesso di salvare delle vite umane. Invece sembra che si preferisca parlare solo dei contagi in aumento. Ogni giorno, ogni settimana, ogni mese. Da ormai quasi 3 anni.

Ma appunto, intanto il Covid continua la sua corsa, produce le sue varianti e sottovarianti e contagia le persone. Ma di Covid, oggi, si muore molto di meno. Gli stessi esperti ci assicurano del fatto che ormai le varianti causano forme non gravi della malattia. Anche se ovviamente ci sono delle persone più a rischio. Le comunicazioni diffuse dalla stessa agenzia europea, infatti, affermano quanto segue.

È improbabile che la variante sia anche associata a un aumento della trasmissibilità intrinseca rispetto a BA.5”. E ancora:

non ci sono prove che BQ.1 sia associata a una maggiore gravità dell’infezione rispetto alle varianti dominanti di Omicron BA.4 e BA.5.

E allora perché si continua a informare costantemente la popolazione sulle ennesime varianti e sottovarianti? Sui numeri dei contagi che, visti nero su bianco, non rendono certo bene l’idea di quale sia la situazione sanitaria reale?

Le motivazioni possono essere molteplici. Sta ad ognuno di noi trarre le proprie considerazioni.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Nel caso contraiamo il Covid, infatti, non ci resta che andare dal medico, per cercare di guarire al meglio possibile. Adesso, per fortuna, esistono molti mezzi per sconfiggere questa malattia.