Bollette, occhio alla truffa 😨 gira da giorni e ci cascano in molti, a cosa stare attenti

Il Caro bollette porta molti a cercare offerte più convenienti, ma occhio al rischio truffe: di cosa si tratta e dettagli in merito

Desta attenzione il tema che lega bollette e rischio truffe: gli aumenti dei prezzi di luce e gas di questo periodo portano molti a mettersi alla ricerca di eventuali offerte più convenienti. Occorre però stare attenti al rischio truffa.

bollette rischio truffe
Canva

Son diventante via via sempre più ‘pesanti’, le utenze, dopo gli aumenti, come noto, riguardanti luce e gas. Una situazione che preoccupa e che porta in tanti a non smettere di cercare offerte e soluzioni per risparmiare.

Al riguardo, molte le compagnie che hanno dato seguito a proposte ed offerte particolari, spiega Money.it nell’approfondimento, tese a porre un argine ai danni causati dall’inflazione. Vagliare le diverse proposte ed alternative maggiormente economiche può portare al risparmio, tuttavia però occorre stare attenti ad alcuni aspetti.

Si legge che non tutte le offerte sono reali. In particolar modo ciò potrebbe riguardare quelle dove si prevedono dei prezzi insolitamente bassi al confronto della media.

Bollette e rischio truffe: a cosa stare attenti

È sempre alta l’attenzione quando si parla del rischio truffe, che si potrebbero correre in talune e diverse situazioni. A tal riguardo, si pensi alla truffa del bancomat, legata a sportelli e contanti. Oppure, ancora, al rischio legato al pellet ed acquisti online: aspetti a cui prestare attenzione.

Tornando invece al punto in oggetto, spiega Money.it che vi sarebbe terreno fertile proprio su Internet circa il rischio truffe bollette, dal momento che spesso si giocherebbe sulla non esperienza degli utenti. Così come alle pressione legata all’aumento importante dei costi.

L’obiettivo dei malintenzionati si lega al carpire dati personali, così da impiegarli per scopi non leciti. Molte di queste offerte, che possono aver luogo anche via telefono, prevedrebbero una adesione immediata a nuove forme di contratto. Con l’invito, magari, ad approfittarne dal momento in cui l’offerta sarebbe vicina alla scadenza, ad esempio.

Anzitutto, per tutelarsi dal rischio truffa, occorre prestare attenzione alla verifica che si stia parlando con un agente autorizzato da apposta compagnia. Un metodo in tal senso è la richiesta del num. dell’operatore e nome della società.

Al fine della verifica si può anche far affidamento alla società, qualora sia conosciuta, facendo richiesta di controllare i codici operatori e proposte contrattuali.

Oppure, ancora, qualora si avessero dubbi anche rispetto alla società, vi è possibilità di rivolgersi ad Anap Confartigianato, il quale può occuparsi del controllo di sicurezza.

Rischio truffa bolletta: alcuni segnali e aspetti

Nel caso fosse scattato un campanello d’allarme, la strada legata alla verifica dell’onestà circa l’offerta, spiega Money.it, non è complessa e il tempo richiesto è quello di una chiamata.

In primo luogo tuttavia, prima del controllo, può esser utile identificare i segnali che potrebbero legarsi ad una presunta truffa, così da saper riconoscere eventuali inganni quanto prima.

Anzitutto, il 1°aspetto a cui presto attenzione può essere il prezzo molto basso. Viene spiegato che occorre esser realisti per prima cosa, premesso che imbattersi in una offerta dalla gran convenienza rappresenti un’ottima opportunità.

Gli sconti infatti ci sono, ma il costo in generale non può esser troppo troppo distante da quelli medi inerenti il medesimo servizio. In tal senso, può esser utile tener presente che la componente energia elettrica, considerato le offerte reali dal maggior vantaggio nel mese corrente, oscilli su per giù sullo 0,50 euro / kWh. In alcuni casi, più rari, si scende su 0,40 euro/ kWh.

Di riflesso, le eventuali offerte che vanno a prevedere un prezzo energia elettrica minore di 0,40€ euro/kWh possono esser sospette e potrebbe trattarsi di truffe. Nel dubbio vi è possibili di far richiesta di controlli approfonditi.

Un alto aspetto riguarda le circostanze nel caso del colloquio con l’operatore, al di là delle modalità mediante cui ciò ha luogo. L’insistenza e l’aggressività da parte di questi, ad esempio, sopratutto riguardo la richiesta dei dati personali, i quali in via precauzionale non dovrebbero mai esser dati prima di aver controllato i vari aspetti.

Bollette e truffa, dati personali e altro ancora: cosa evitare e attenzione a questi punti

L’attenzione ai segnali e mettersi subito in contatto con la compagnia o apposito ente è dunque importante per evitare il rischio eventuale truffa.

Sono tanti i modi tramite cui queste potrebbero aver luogo, dunque è fondamentale stare all’erta e informare anche le persone più anziane. Talvolta tali offerte false son proposte mediante mail o sms e in tanti casi contengono inviti a cliccare su link. Una cosa da evitare e che non va fatta.

In taluni casi per accertarsi dell’onesta di tali messi basta verificarne il nome di chi l’ha inviato, mettendolo a confronto con quello originale della compagnia, prestando attenzione ad errori nel testo.

Vi sono poi anche le truffe porta porta. Così come le telefonate da presunti call center. E in ambedue le casistiche occorre fare il controllo dell’operatore prima dell’eventuale ingresso nell’abitazione o della comunicazione di ogni tipo di dato personale/privato.

Vi sono delle precauzioni da tener presente per una difesa dalla truffa, evitando scelte avventate.

I dati personali non vanno mai forniti prima della verifica dell’offerta, che si autorizzata. In particolar modo, si legge su Money.it, cod. pod e pdr. Poi le info legate ai propri conti correnti non vanno mai comunicati, per alcuna ragione e alcun mezzo, così come non bisogna mostrare in visione una bolletta personale prima di essersi accertati.

Occorre poi prestare attenzione alla lettura e all’ascolto dell’eventuale offerta prima di dare il proprio eventuale consenso (il quale può esser anche telefonico). Ed assicurarsi della ricezione di una copia del contratto.

Questi, alcuni dettagli in generale in merito. È però opportuno e bene informarsi ed approfondire per chiarire eventuali dubbi e saperne maggiormente. Anche attraverso confronti con soggetti competenti in materia.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Raccontaci una truffa subita o se si ha il dubbio di vivere una situazione di raggiro o frode. Il team si avvale di Esperti che potranno consigliare cosa fare per tutelarsi. Inviare una mail con i propri dubbi o quesiti qui: Segnalazione truffe.