La pensione di invalidità di dicembre sarà più ricca: l’importo esatto pagato dall’INPS

Nel mese di dicembre i percettori della pensione di invalidità riceveranno un importo più elevato del solito. Tutto merito della tredicesima e di altre agevolazioni.

Un mix di misure farà crescere la pensione di invalidità del mese di dicembre. Bonus 150 euro, tredicesima e rivalutazione anticipata protagonisti della fine del 2022.

pensione invalidità dicembre
Canva

Le pensioni nel mese di dicembre si arricchiscono della tredicesima. Parliamo della mensilità aggiuntiva che permette di avere un’entrata extra pari all’importo ricevuto mensilmente con l’assegno pensionistico. Nel 2022, però, la tredicesima non sarà l’unica prestazione che inciderà positivamente sulla somma percepita dai pensionati. Entrano in gioco, infatti, altre due variabili che permetteranno di ricevere somme più alte e riuscire, così, a regalarsi un Natale al riparo dai numerosi rincari. Il riferimento è al Bonus 150 euro una tantum dedicato ai pensionati con redditi nel 2021 inferiori a 20 mila euro e alla rivalutazione anticipata delle pensioni del 2% più il conguaglio dello 0,2%.

Pensione di invalidità a dicembre, in arrivo uno spiraglio di luce

I percettori di invalidità civile ricevono nel mese di dicembre la tredicesima. La mensilità aggiuntiva non spetta, invece, ai titolari di indennità di frequenza e dell’assegno di accompagnamento. La tredicesima viene calcolata tenendo conto dell’importo dell’assegno percepito e dei mesi di fruizione. Ciò significa che chi ha ricevuto la pensione per dodici mesi riceverà 291,98 euro aggiuntivi arrivando a 583,96 euro totali tra assegno e tredicesima.

Nel 2022 questa cifra sarà ancora più alta dato che occorre considerare l’effetto della rivalutazione anticipata. Per sostenere la popolazione contro l’inflazione, l’esecutivo ha pensato di anticipare parzialmente la perequazione che solitamente avviene a gennaio. Di conseguenza, da ottobre a dicembre 2022 gli importi saranno maggiorati del 2% più un ulteriore 0,2% frutto di un conguaglio. Conguaglio legato alla differenza tra inflazione prevista a gennaio 2022 e inflazione effettiva (1,9 invece di 1,7).

A conti fatti, i 291,98 euro saranno maggiorati di 6,42 euro arrivando a 298,4 euro. La tredicesima di conseguenza arriverà a 596,8 euro. Questa sarà la cifra che riceveranno i titolari di pensione di invalidità per tutti i 12 mesi dell’anno in corso.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Bonus 150 euro come regalo di Natale

Arriverà in anticipo, poi, il regalo di Natale per i titolari di pensione di invalidità sotto forma di Bonus 150 euro. La misura una tantum verrà erogata probabilmente con l’assegno del mese di dicembre. Spetta a coloro che nel 2021 hanno accumulato redditi inferiori a 20 mila euro. L’importo aggiuntivo consentirà, così, di raggiungere la somma di 746,8 euro (assegno + tredicesima + Bonus). Un aumento notevole se si pensa che la cifra di partenza è 291 euro circa.