Pioggia di soldi alle imprese per finanziare il ‘caro bolletta’: disponibili 50 milioni di euro

Gli interventi del governo contro il caro bollette sono spesso rivolti alle famiglie ma per le piccole e medie imprese (PMI)?

L’aumento delle bollette ha colpito tutta l’economia italiana e a preoccuparsi non sono solo le famiglie ma anche le imprese, soprattutto le piccole e le medie.

piccole imprese
Canva

Per fortuna, alcune banche hanno deciso di aiutare le PMI che hanno difficoltà a causa dell’aumento delle bollette e del tasso di inflazione. Ad esempio, la Banca Aidexa mette a disposizione un finanziamento da 50 milioni di euro.

Piccole e medie imprese (PMI): ecco il finanziamento per fronteggiare il caro bollette, disponibili 50 milioni di euro

A comunicarlo è il Ceo di banca Aidexa Federico Sforza. La decisione sarebbe nata per dare in maniera concreta e immediata una mano alle piccole e medie imprese che sono in attesa dei fondi statali. Tra l’altro, il ritardo di questi rischia la sospensione o il blocco delle attività produttive con effetti devastanti.

Ma la Banca AIdexa non è nuova a queste iniziative poiché in attivo ha già due prodotti di finanziamento per le imprese e le ditte individuali: X Instant e X Garantito. Si tratta di due tipologie di prestiti che offrono:

  • condizioni vantaggiose;
  • una modalità di richiesta ed erogazione molto rapida;
  • nessuna garanzia perché il prestito è coperto dal Fondo garanzia.

Il finanziamento da 50 milioni di euro è connesso con il prodotto finanziario X Garantito che garantisce, appunto, un aiuto immediato grazie a tempistiche e all’erogazione del prestito molto rapide. Si specifica, però, che il finanziamento è rivolto in modo esclusivo solo alle PMI.

Per accedere al plafond da 50 milioni di euro di Banca Aidexa gli interessati devono collegarsi al sito della banca (accesso diretto: www.aidexa.it/finanziamenti/plafond-energia), compilare una richiesta online per il finanziamento X Garantito (inserendo partita IVA e numero di telefono) e scegliere l’importo. La richiesta sarà poi valutata e se accettata si passerà alla firma del contratto e poi all’erogazione del prestito.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, pensioni, bonus, invalidità - 104 e news