Cresce l’escalation militare in Europa, esercitazione nucleare della Nato nel Mare del Nord

Si surriscalda il Mare del Nord. La Nato ha dato il via a un’esercitazione nucleare. Il clima da escalation non tende a placarsi, tutt’altro.

L’operazione militare vede protagonisti 14 Stati e oltre 60 velivoli di varia tipologia.

nato esercitazione
Canva

L’escalation militare non accenna a diminuire. L’Europa è continente rovente, l’esplosione un’ipotesi concreta. Del resto la Nato ha dato il via a un’importante esercitazione nucleare. L’operazione prende il nome di “Steadfast noon” e vedrà come palcoscenico i sui del Belgio, del Regno Unito e del Mare del Nord.

Esercitazione Nato, tensione mondiale ed escalation nucleare

L’operazione militare vede protagonisti 14 Stati e oltre 60 velivoli di varia tipologia. Si contano caccia di quarta e quinta generazione, oltre ad aerei di piantonamento e aerocisterne. Le attività avranno termine il prossimo 30 ottobre, il tutto in uno scenario segnato da crescente apprensione globale per lo sviluppo degli eventi bellici in Ucraina.

Come già avvenuto in passato, prenderanno parte alle esercitazioni anche i cacciabombardieri a lunga gittata B-52 degli Usa, che questa volta prenderanno il volo dalla base aereonautica americana di Minot, nel Nord Dakota.

Le operazioni aeree avranno luogo nello spazio aereo belga, il Belgio, per l’appunto, sarà lo Stato membro ospitante delle suddette attività. Voli saranno effettuati anche sul Mare del Nord e sul Regno Unito. Non è previsto l’impiego di armamenti cosiddetti vivi.

Steadfast Noon è accolta annualmente da un differente associato dell’alleanza atlantica.

Il nucleare che preserva la pace, parola di Oana Lungescu

Le esercitazioni in questione dovrebbero rappresentare la garanzia che il deterrente nucleare dell’Alleanza si presevi controllato, difeso ed funzionale. Questo il parere espresso dall’incaricato alle comunicazioni della NATO, Oana Lungescu.

Il recente Concetto Strategico della NATO, ammesso dai rappresentanti alleati al Summit di Madrid dello scorso giugno, spiega come l’intento essenziale della potenzialità nucleare della NATO sia quello di tutelare la pace, impedire la sopraffazione e demoralizzare azioni aggressive da parte di altri attori mondiali.

La documentazione rimarca come fino a quando vi sarà esistenza di arsenale nucleare, la NATO rappresenterà una coalizione di tipo nucleare. La finalità della NATO sarebbe quella di assicurare un mondo all’insegna della sicurezza per ogni persona. Stando a Oana Lungescu si cercherebbe di

creare un ambiente di sicurezza per un mondo senza armi nucleari.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Steadfast Noon era stata stabilita già prima del conflitto scatenato da Putin in Ucraina. Un suo rinvio sarebbe stato possibile al fine di non fomentare il nervosismo bilaterale e l’apprensione mondiale? Stando alla NATO no, poiché una sua  posticipazione avrebbe riconosciuto l’attestazione di una debolezza innanzi alle provocazioni e intimidazioni del Cremlino.