Il mini eolico azzera la bolletta, una storia vera lo dimostra: succede in questa città

Davvero un impianto mini eolico azzera la bolletta? Nel caso del protagonista della nostra storia, sì. 

Possiamo sfruttare realmente le nuove tecnologie per rompere la dipendenza col fornitore di energia? I fatti ci dicono che le possibilità ci sono davvero.

mini eolico azzera la bolletta
Canva

Negli ultimi mesi è sempre un gran parlare di energie rinnovabili, svolta green, risparmi in bolletta e quant’altro. Ma di fronte alle “sponsorizzazioni” su impianti fotovoltaici, solari o eolici possiamo trovarci spiazzati. Innanzitutto perché non siamo esperti, e poi perché temiamo di spendere una fortuna, chiedendoci se poi risparmieremo davvero.

Oggi riportiamo la storia di una persona che ci è riuscita. Certo non tutte le situazioni sono uguali, né i budget né le tipologie di abitazione. Ma sapere che una persona vera, in una città vicina a noi, è riuscita a sfruttare a suo completo vantaggio uno dei nuovi sistemi può rincuorare. E far comprendere che le nuove tecnologie possono aiutare davvero.

Il mini eolico azzera la bolletta, una storia vera lo dimostra

Siamo nella città di Pesaro, provincia di Pesaro-Urbino, nella Regione Marche. Da un quotidiano locale, Il Resto del Carlino, veniamo a conoscenza di una persona che ha davvero trovato il modo di azzerare la bolletta.

Lo racconta il protagonista della vicenda in un’intervista nel giornale sopra citato, sicuro che la sua testimonianza potrà essere di aiuto. E noi la riportiamo, convinti che informandosi adeguatamente possiamo tutti provare a cambiare davvero sistema di consumi energetici. Aiutare l’ambiente e anche risparmiare.

La persona in questione si chiama Fulvio Urbinelli, e nella città dove vive è anche noto per essere il titolare di un bar e cinema. Con un investimento relativamente importante è passato al mini eolico e adesso è completamente indipendente dalla fornitura sia di luce che di gas.

Urbinelli racconta di aver studiato un po’ i sistemi che avrebbero potuto essere adatti al suo fabbisogno. Ha optato poi per l’installazione di 8 mini pale eoliche nel suo giardino. Sfruttando i venti che nella sua località soffiano quasi sempre, riesce a produrre dai 30 ai 40 Kw al giorno. L’energia catturata dalle pale eoliche viene poi trasferita su un accumulatore. Poi trasformata per l’uso domestico da un inverter.

La sua testimonianza non dà adito a dubbi. Urbinelli afferma infatti entusiasta quanto segue. “Tutto quello che richiedeva l’uso di gas all’interno di casa mia l’ho convertito ad energia elettrica. Al posto dei termosifoni ho installato dei quadri elettrici ad infrarossi, che ho inserito da circa due anni anche all’interno dell’Astra. Stessa cosa per pentole e fornelli, ora diventati tutti elettrici e ricaricabili, a costo zero, proprio grazie alle mini eoliche“.

Adesso non paga più le bollette. E addirittura si ritrova continuamente a spiegare cosa siano quelle strutture nel suo giardino. Perché le persone si fermano davanti a casa sua, incuriosite dallo strano “arredo” sistemato all’esterno della casa.

Sempre Urbinelli assicura chi gli chiede maggiori informazioni, ad esempio sui costi e le difficoltà di installazione. Ha speso circa 15 mila Euro, una cifra non esigua ma nemmeno irraggiungibile. Negli ultimi mesi ha già ripreso parte dell’investimento perché pagava bollette stratosferiche anche per le sue attività.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Inoltre secondo il suo parere il mini eolico è migliore del fotovoltaico, perché meno costoso e anche più facile da installare. Sicuramente ogni situazione è a sé, ma la testimonianza di questo cittadino e imprenditore ci fa capire che le nuove tecnologie possono davvero aiutarci a risparmiare e a diventare parte attiva della svolta green.