È incredibile il prezzo che paghiamo per 1 ora di lavatrice, ma possiamo risparmiare, ecco come

Forse non abbiamo mai pensato a quanto ci costa 1 ora di lavatrice, ma adesso dobbiamo saperlo per poter risparmiare.

Possiamo spendere di meno in bolletta, magari eliminando l’uso di qualche elettrodomestico superfluo. Ma la lavatrice è indispensabile.

1 ora di lavatrice
Canva

Ecco dunque che dobbiamo (re)imparare ad usarla. Oggi l’elettricità costa tanto, troppo. Ma al tempo stesso non possiamo rinunciare a lavare i nostri vestiti e la biancheria della casa.

Conoscendo alcune cose, però, possiamo ovviare. Ad esempio i consumi orari, e come fare ad abbattere la bolletta.

Di lavatrici ne esistono davvero una miriade di modelli, non solo diversificati in base alla Classe Energetica. Ci sono quelle con diversi volumi di carico, così come quelle con funzioni differenti. Di sicuro c’è che tutti ne abbiamo una in casa. E che la usiamo più o meno spesso, in rapporto al numero dei componenti della famiglia.

Con qualche accortezza possiamo cercare di risparmiare sui consumi. Sicuramente, una lavatrice di Classe energetica superiore costa di più ma utilizza meno energia. Innanzitutto, dunque, bisogna valutare se sia opportuno cambiare quella vecchia. Ma naturalmente ogni situazione è a sé.

Infatti una lavatrice nuova può costare dai 300 agli oltre 1000 euro. Una volta compreso se ci conviene cambiarla oppure no, abbiamo altri strumenti per capire come usarla al meglio. Ecco intanto una tabella dei consumi medi.

Ecco il prezzo che paghiamo per 1 ora di lavatrice, a seconda del modello

Ad incidere sui consumi, e anche sulla bolletta, sono diversi fattori. Prima di tutti lo stato della Lavatrice. Abbiamo detto che una di Classe A+++ consuma di meno rispetto a quelle di categoria energetica inferiore. Ma è anche vero che se non teniamo pulita la nostra lavatrice non riusciremo a risparmiare, nemmeno coi modelli più recenti.

Inoltre ricordiamo che per capire bene quando è il momento di fare il bucato dobbiamo anche controllare il nostro contratto di fornitura. Infatti potremmo avere una erogazione monorario oppure a fasce. Nel primo caso, pagheremo sempre la solita quota, a qualsiasi ora del giorno. Nel secondo, possiamo sfruttare le fasce per decidere quando spendere di meno.

Poi andiamo a controllare le medie dei consumi e cerchiamo di fare due calcoli veloci. Una lavatrice di Classe A+++ con 7 chili di carico ci costa in media 50-60 centesimi all’ora. Mentre un modello vecchio può arrivare anche a 80-90 centesimi l’ora.

Altre variabili da prendere in considerazione sono la temperatura del ciclo di lavaggio prescelta e anche la durezza dell’acqua. È quasi impossibile calcolare esattamente il consumo in ogni singola situazione, ma possiamo dire che ogni cambiamento ci costa qualche centesimo in più o in meno.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Per abbattere ulteriormente questi costi, possiamo adottare degli accorgimenti. Come detto, pulire regolarmente il filtro della lavatrice e l’oblò. E poi usarla solamente a pieno carico. In questo modo potremo risparmiare diverse decine di euro, che in fondo all’anno ci “regalano” un bel po’ di bucati in più.