Legge 104: consente di ottenere dei fantastici risparmi su tantissimi prodotti

È possibile effettuare numerosi acquisti usufruendo degli sconti e delle agevolazioni con la Legge 104. Ecco quali beni si possono comprare.

I titolari della Legge 104 ed i loro familiari hanno diritto a vari vantaggi fiscali. Nello specifico, si può accedere all’IVA al 4% e alle detrazioni IRPEF del 19% sulle spese effettuate.

legge 104
Foto Canva

I soggetti che hanno un handicap grave, ai sensi dell’art. 3, comma 3, della Legge 104, possono beneficiare di varie agevolazioni, per quanto riguarda le compere che vengono effettuate in ragione della disabilità posseduta e che sono da supporto allo svolgimento delle attività quotidiane.

Scopriamo, dunque, quali sono le regole per ottenere gli sconti con la Legge 104, quali prodotti si possono comprare e se è necessario fornire dei documenti specifici per accedere ai vantaggi.

Per ulteriori informazioni, consulta il seguente articolo: “Legge 104: si possono beneficiare di sconti ed esenzioni per concerti cinema ed eventi? La risposta non è scontata“.

Legge 104: come acquistare veicoli a tariffe agevolate

Tra i beni che si possono comprare sfruttando la 104, senza dubbio, le automobili sono le più diffuse. Le auto possono essere acquistate sia dai disabili sia dai familiari che li hanno fiscalmente a carico. Questo vuol dire che bisogna avere un reddito annuo non maggiore di 2.840,51 euro. Se si hanno figli di età non superiore ai 24 anni, invece, il reddito personale non deve superare i 4 mila euro annui.

L’acquisto delle automobili tramite la Legge 104 spetta a:

  • persone disabili con handicap psichici o mentali, titolari di indennità di accompagnamento;
  • soggetti che presentano gravi limitazioni della capacità di deambulazione o che hanno subito pluriamputazioni;
  • disabili con ridotte capacità motorie;
  • non vedenti, colpiti da cecità assoluta o con un residuo visivo non superiore a 1/10 ad entrambi gli occhi;
  • individui con sordità congenita o acquisita durante l’età evolutiva.

Quali mezzi di trasporto si possono acquistare con le agevolazioni?

I benefici della Legge 104, tuttavia, sono finalizzati all’acquisto solo di specifiche tipologie di veicoli. Nello specifico:

  • autovetture per il trasporto di persone, con massimo 9 posti (compreso quello del conducente);
  • autoveicoli per il trasporto promiscuo, con una massa a pieno carico di massimo 3,5 tonnellate (o 4,5 tonnellate, se a trazione elettrica o a batteria), utilizzate per il trasporto di cose o di persone;
  • veicoli specifici per il trasporto di cose o persone in determinate condizioni, muniti di particolari attrezzature, finalizzate allo scopo;
  • autocaravan attrezzati per il trasporto e l’alloggio di massimo 7 persone;
  • motocarrozzette a 3 ruote per il trasporto di persone, con massimo 4 posti (compreso quello del conducente) e dotati di specifica carrozzeria;
  • motoveicoli per il trasporto promiscuo a 3 ruote, per il trasporto di persone e cose, con massimo 4 posti;
  • veicoli a 3 ruote, destinati al trasporto di cose o di persone in determinate condizioni e muniti di speciali attrezzature per tale scopo.

Detrazioni IRPEF al 19%: quando spettano?

Se si acquista un veicolo che rientra nell’elenco precedente, si ha diritto all’applicazione dell’IVA al 4% (invece che al 22%) e alla detrazione IRPEF del 19%.

In particolare, la detrazione IRPEF al 19% della spesa sostenuta per l’acquisto di un veicolo è valida fino ad un massimo di 18.075,99 euro; sono esclusi, però, i costi per gli eventuali adattamenti richiesti per l’uso del veicoli da parte del disabile.

La detrazione spetta solo una sola volta in 4 anni. Se, però, in questo periodo, il veicolo dovesse essere oggetto di furto, l’agevolazione spetta al netto di un ipotetico rimborso assicurativo. Infine, la detrazione IRPEF al 19% copre anche le spese per la riparazione del mezzo di trasporto; sono escluse, invece, quelle relative alla manutenzione ordinaria.

Consulta anche il seguente approfondimento: “Fattura con la 104: tutte le regole da conoscere per ottenere fantastici sconti“.

IVA al 4%: le condizioni per usufruirne

L’IVA agevolata al 4% si può avere su auto nuove o usate, se hanno i seguenti requisiti:

  • 000 centimetri cubici, se con benzina o ibrido;
  • 800 centimetri cubici, nel caso di motore diesel o ibrido;
  • potenza non superiore a 150 kW, se con motore elettrico.

L’IVA al 4%, inoltre, riguarda anche:

  • acquisti di optional;
  • adattamento di veicoli non adattati già in possesso del disabile, anche se eccedono i limiti di cilindrata sopra elencati;
  • cessione di strumenti e accessori utili per l’adattamento;
  • riparazione di adattamenti delle autovetture destinate ai disabili e cessioni dei ricambi di tali adattamenti.

Anche l’IVA agevolata al 4% può essere utilizzata una sola volta in 4 anni, dalla data di acquisto del veicolo, tranne nell’ipotesi di furto.

Acquisto di mezzi d’ausilio con la Legge 104: la detrazione IRPEF al 19%

La Legge 104 consente di ottenere degli sconti anche sull’acquisto di mezzi d’ausilio. Nello specifico, la detrazione IRPEF al 19% riguarda anche le spese per:

  • poltrone per inabili e minorati non deambulanti;
  • apparecchi per la cura di fratture ed ernie e per la correzione di problemi della colonna vertebrale;
  • arti artificiali per la deambulazione;
  • apparecchiature tecniche ed informatiche per favorire l’autosufficienza dei portatori di handicap, come fax, modem, computer, telefono, tastiera espansa, cellulari per sordomuti, abbonamento al servizio di soccorso rapido telefonico;
  • componenti di cucine dotate di dispositivi meccanici, elettronici o informatici che permettono il controllo dell’ambiente da parte dei disabili;
  • strumenti necessari all’accompagnamento, alla deambulazione e al sollevamento disabili, come carrozzine e pedane;
  • biciclette elettriche a pedalata assistita, destinate a soggetti con ridotte capacità motorie permanenti;
  • servizi di interpretariato per persone sorde.

Risparmiare con la Legge 104: IVA al 4% per i mezzi d’ausilio

Si ha diritto all’IVA agevolata al 4% per comprare i seguenti mezzi d’ausilio:

  • protesi e per menomazioni funzionali permanenti;
  • apparecchi per facilitare l’audizione ai sordi;
  • poltrone per inabili e minorati non deambulanti, anche con motore;
  • prestazioni di servizi dipendenti da contratti di appalto per la realizzazione di opere finalizzate al superamento o all’eliminazione delle barriere architettoniche.

È possibile, inoltre, acquistare cani guida per non vedenti e ipovedenti e prodotti editoriali. Per i cani guida, sia il disabile sia il familiare fiscalmente a carico hanno diritto alla detrazione IRPEF al 19%. Per i prodotti editoriali destinati agli ipovedenti e non vedenti, invece, c’è l’IVA agevolata al 4%.

La documentazione necessaria per fare compere con la Legge 104

Per effettuare acquisti beneficiando dell’IVA agevolata al 4% o della detrazione IRPEF al 19%, l’art. 2, comma 2, del Decreto Ministeriale 14 marzo 1998 stabilisce l’obbligatorietà di allegare tale documentazione:

  • certificato rilasciato dall’ASL competente, che attesta l’invalidità permanente;
  • prescrizione rilasciata dal medico specialista dell’ASL competente, che specifica il collegamento tra la disabilità posseduta e la necessità del sussidio.
Impostazioni privacy