Cucinare il pollo senza metterlo in forno, gli scienziati ci dicono come fare e il metodo è ‘assurdo’

Qualche esperto si è chiesto se fosse possibile cucinare il Pollo senza usare fuoco, padelle o forno elettrico. La risposta (scientifica) è esilarante.

La Scienza ci fornisce senza dubbio soluzioni a problemi di svariato genere. Qualche volta, inoltre, ci dà anche qualche argomento più leggero su cui discutere. È il caso del pollo cotto a suon di schiaffi.

Cucinare il pollo senza
Adobe Stock

Sì, proprio così. A schiaffi. Secondo una teoria scientifica potremmo cuocere un bel pollo da mangiare in famiglia senza usare il fuoco dei fornelli o il forno elettrico, o il microonde. L’idea potrebbe davvero sembrare geniale – anche se un po’ folle – soprattutto in questo periodo in cui ormai anche usare la lavatrice è diventato proibitivo.

La notizia potrebbe essere ottima anche per coloro che desiderano “sfogare la rabbia” senza causare danni a cose o persone. Anzi, trasformerebbero un’azione “negativa” in qualcosa di più positivo. Ma davvero è possibile arrivare a tanto? Secondo uno scienziato, sì. Ecco come.

Cucinare il pollo senza metterlo in forno, gli scienziati ci dicono come fare

Abbiamo imparato che possiamo cuocere la pasta senza il fuoco, dunque potremmo anche pensare di passare al secondo piatto. E cucinare un bel pollo arrosto senza metterlo nemmeno nel forno. Il Pianeta ringrazierebbe di sicuro. E anche i Governi, che così non dovrebbero staccarci la Luce per farci risparmiare energia.

Ma come potremmo fare un pollo cotto a puntino, usando solo le mani? La soluzione ci arriva da uno specializzando in Fisica dell’Università della Florida, Parker Ormonde. La sua teoria è alquanto bizzarra, ma viene dimostrata con numeri e calcoli veri, nero su bianco.

Secondo il fisico, è bastato calcolare la potenza di uno schiaffo, la velocità e l’energia termica prodotta dall’impatto. Usando una mano del peso medio di 400 grammi. Per cuocere un pollo da 1 kg, servono almeno 23.034 schiaffi, capaci di produrre un calore perfetto per la cottura del pollo, ovvero 250 gradi.

In effetti, se ci pensiamo bene, quando riceviamo uno schiaffo sentiamo dolore e anche una sensazione di “bruciore”. Certo il problema, col pollo, è riuscire a dare 23 mila e passa schiaffi, e soprattutto senza mai fermarsi. Perché secondo i calcoli del fisico il metodo efficace è solo questo.

Dunque in teoria la Scienza ci dice che possiamo fare un arrosto senza forno, ma nella pratica la cosa si complica un po’.

Qualcuno, su Twitter, ha fatto notare con una simulazione ciò che succederebbe al pollo, se preso a schiaffi con una “potenza” di 3725,95 mph. Nessuna mano umana potrebbe farlo, ma se succedesse il pollo, oltre a cuocersi, esploderebbe.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

L’immagine non è certamente una di quelle che mettono appetito. Però almeno possiamo farci due risate prima di preparare la cena.