Scuola, inclusione alunni con disabilità: nuovo modello PEI a breve?

Scuola e modello PEI, a breve potrebbero esserci novità in relazione alla riunione dell’Osservatorio sull’inclusione: i dettagli

Sul tema scuola e circa il modello PEI, potrebbero esserci a breve novità in ottica riunione dell’Osservatorio sull’inclusione, la quale è prevista per il quattordici settembre.

Scuola
Canva

Potrebbero dunque arrivare novità sul tema inclusione, in ottica riunione che si terrà a breve, e proprio nell’ambito dell’incontro potrebbe arrivare la comunicazione da parte del Ministero del testo del nuovo decreto.

A spiegarlo ed a parlarne nel relativo approfondimento è Tecnicadellascuola.it, facendo riferimento – come detto – al testo del nuovo decreto, correttivo del DM182/2020. Ed a nuovi modelli relativamente alla redazione del PEI.

Si tratta di una questione non semplice e risalente ad alcuni anni or sono, (2017), periodo in cui ad esser emanato fu il decreto legislativo 66. Applicativo legge 107/2015. Il quale vide poi successive modifiche in relazione al decreto 96 (2019).

Nel dettaglio, questo provvedimento andava a ridefinire le modalità per quanto concerne la certificazione e vari aspetti legati a procedure, tra cui anche la definizione in merito alle ore di sostegno. E si demandava il tutto ad un seguente dm.

Nell’anno 2020 si vede l’adozione del DM182, ma quest’ultimo venne presto impugnato da varie associazioni di famiglie di alunni con disabilità. Il tutto fu messo a giudizio del Consiglio di Stato. Il quale alcuni mesi fa, ad aprile, emetteva una sentenza mediante cui, in sintesi – si legge – veniva data ragione tante al Ministero quanto ai ricorrenti.

L’intervento delle associazioni riguardava in particolar modo due aspetti, ovverosia le modalità di assegnazioni delle circa il sostegno, col timore che le novità avrebbero finito per incidere e ridimensionare i posti. E poi la possibilità per quanto riguarda la scuola circa il fatto di prevedere orari ridotti. Ovvero esoneri circa l’insegnamento in merito a talune discipline per quanto riguarda studenti con determinate forme di disabilità.

Scuola – inclusione alunni con disabilità: la questione PEI

Sono tanti e diversi gli aspetti che possono destare attenzione e suscitare interesse, nonché esser oggetto di approfondimenti quando si parla in generale di scuola. Ad esempio si pensi alla Legge 104 e ai relativi benefici per i lavoratori del mondo della scuola, in merito al tema supplenze: i dettagli in merito.

Tornando invece al tema in oggetto, come detto approfondito da Tecnicadellascuola.it, in merito alla sentenza del CdS, ad esser stato stabilito da quest’ultimo era il fatto che il DM182 non era direttamente impugnabile.

Ad esser sottolineato nell’ambito della sentenza, un punto centrale, si legge. Ovvero che il provvedimento in sé fosse legittimo. Ma non è possibile escludere il fatto che la relativa applicazione, concretamente, possa andare a ledere interessi oppure diritti legittimi.

Nel dettaglio, qualora una famiglia facesse ricorso al fine della riduzione oraria o circa l’esonero di talune attività, così come previsto dal DM182, potrebbe aver ragione da parte del Tribunale Amministrativo Regionale.

Tecnicadellacuola.it sottolinea che già ad aprile si era scritto circa il fatto che la sentenza in questione avrebbe potuto portare a contenziosi.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Ora, il Ministero, tra le proprie azioni possibili, potrebbe apportare delle modifiche, quantomeno in parte, al Decreto182 e relativamente ai modelli PEI. Occorrerà aspettare per sapere se la decisione andrà in tal senso o meno. Novità potrebbero esserci a breve, a partire dal quattordici di settembre.