Esonero tasse universitarie per studenti disabili, ma non solo: ecco chi ne ha diritto

Gli studenti con disabilità hanno la possibilità di fruire dell’esonero dal pagamento delle tasse universitarie. 

Ci sono altri casi in cui l’esonero riguarda anche i nuclei familiari in condizioni economiche disagiate (cioè con ISEE non superiore a 20mila euro), nonché i figli di persone con inabilità totale al lavoro. Inoltre è previsto anche per chi ha ottenuto borse di studio o per voto di maturità.

esonero-tasse-universitarie
Adobe Stock

In generale, il pagamento delle tasse universitarie non è previsto nei seguenti casi:

  • studenti con una percentuale di invalidità non inferiore al 66%;
  • universitari stranieri che hanno conseguito una borsa di studio da parte del governo italiano per l’intero anno scolastico;
  • studenti che hanno i requisiti per conseguire la borsa al Diritto allo Studio.

Ogni Ateneo ha però delle proprie regole interne e quindi prevedere ulteriori possibilità di esonero totale o parziale (ad esempio, per studenti lavoratori).

Esonero pagamento tasse universitarie: il quesito

Un lettore ha inviato il seguente quesito: “Salve, sono un disabile con L. 104 comma 1 e grado di invalidità superiore al 67%. Mia figlia è all’università. Ci sono agevolazioni per le tasse di mia figlia?”

Esonero tasse universitarie disabile

Come già evidenziato, gli studenti che abbiano in loro possesso una certificazione ai sensi della legge n. 104/1992 possono fruire dell’esenzione totale delle tasse. L’invalidità, comunque certificata, non deve essere inferiore al 66%. In questo caso non sono previsti limiti di reddito o di ISEE per poter ottenere l’esonero. Potrebbero essere concessi esoneri totali o parziali, a discrezione delle singole università, agli studenti che non raggiungono questa percentuale.

Possono fruire dell’esonero dal pagamento anche i figli di soggetti che percepiscono la pensione di inabilità, erogata agli invalidi totali (ossia con una percentuale di invalidità pari al 100%) che si trovano in stato di bisogno economico.

È necessario presentare l’ISEE del nucleo familiare, oppure un’autocertificazione dello stato di famiglia.

Esonero tasse universitarie legge 104

In merito al quesito del lettore, non è previsto l’esonero totale dal pagamento delle tasse se non si percepisce la pensione di inabilità. Esiste però la possibilità di un’esenzione legata all’indicatore ISEE del nucleo familiare. Consigliamo comunque di informarsi presso l’università di riferimento per vagliare ulteriori opzioni. Una persona con disabilità (legge 104 art. 3 comma 1) può però usufruire di altri benefici fiscali, come:

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo
  • agevolazioni per l’acquisto di un’auto (adattando il veicolo nel caso di ridotte o impedite capacità motorie);
  • deduzione dal reddito delle spese mediche generiche e una detrazione del 19% su prestazioni mediche specialistiche, acquisto di mezzi d’ausilio alla deambulazione, spese per l’assistenza;
  • agevolazioni per l’abbattimento delle barriere architettoniche;
  • riduzione del 50% sul canone mensile per telefonia fissa;
  • esenzione ticket sanitario;
  • contrassegno disabili per circolazione e sosta;
  • contributo ASL per adattamento veicolo del 20% se in possesso di patente speciale;
  • accesso alle liste di collocamento mirato.

Se hai dubbi o vuoi porre una domanda di carattere previdenziale, fiscale e legge 104, invia qui il tuo quesito.