Esenzione ticket sanitario per reddito, il calcolo è sorprendente e poco conosciuto

Alcune categorie di cittadini possono richiedere l’esenzione ticket per reddito, con codici differenti a seconda della situazione lavorativa e familiare.

Coloro ai quali viene riconosciuto questo diritto sono esentati dal pagamento del ticket per le prestazioni di diagnostica strumentale, specialistiche e di laboratorio.

esenzione ticket reddito
Foto Pexels

Hanno diritto a questa agevolazione:

  • i cittadini di età inferiore a 6 anni e quelli di età superiore a 65 anni, purché il loro nucleo familiare abbia un reddito complessivo non superiore a €36.151,98 annui (codice E01);
  • i disoccupati e familiari a carico, con un reddito inferiore a € 8.263,31 elevato a € 11.362,05 nel caso di coniuge a carico. A cui si aggiungono ulteriori € 516,46 per ogni figlio a carico (codice E02);
  • i titolari di pensione sociale o percettori di assegno sociale e familiari a carico (codice E03);
  • i  titolari di pensione minima di età superiore a 60 anni e familiari a carico, con un reddito complessivo del nucleo familiare inferiore a € 8.263,31, elevato a €11.362,05 nel caso di coniuge a carico. Più ulteriori € 516,46 per ogni figlio a carico (codice E04).

L’esenzione è riconosciuta solo se il medico che effettua la prescrizione indica nella ricetta il relativo codice (E01, E02, E03, E04). Il reddito complessivo nel nucleo familiare si calcola sommando i redditi lordi dei singoli membri, come evidenziato dal Ministero della Salute.

Esenzione ticket per reddito: il quesito

Un lettore ha inviato il seguente quesito: “Per l’esenzione E01 il reddito di euro 36.151,98 da considerare è al lordo oppure al netto delle tasse?”

Come calcolare il reddito complessivo del nucleo familiare

Il reddito complessivo del nucleo familiare, ai fini dell’esenzione, è dato dalla somma dei redditi lordi dei singoli membri, come da dichiarazione dei redditi presentata che fa riferimento all’anno precedente. I dati sono ricavabili dai modelli 730, CUD, UNICO persone fisiche.

Affinché venga riconosciuto il diritto all’esenzione ticket sanitario per reddito, deve essere considerato il complesso dei redditi prodotti nell’anno di riferimento dai vari componenti del nucleo familiare. A prescindere dal fatto che siano imponibili ai fini IRPEF, oppure siano assoggettati ad altro tipo di imposizione. Per questo motivo, come chiarito dal Ministero della Salute, dovranno essere presi in considerazione i redditi da locazione (anche se assoggettati a cedolare secca). Ma anche quelli agrari, dominicali oppure da fabbricato (anche nel caso siano esentati dall’IRPEF in quanto assoggettati ad IMU). Inoltre confluiscono nel reddito complessivo anche le somme ricevute per liquidazione dopo un licenziamento.

Se presente un reddito inferiore a 2840,51 euro percepito dai familiari a carico, va sommato a quello degli altri componenti del nucleo familiare, anche se è inferiore alla soglia minima sopra la quale è riconosciuta una posizione fiscale individuale. I soggetti conviventi, ma fiscalmente autonomi, costituiscono un distinto nucleo familiare a fini fiscali.

Calcolo del reddito per esenzione ticket sanitario

La soglia di €36.151,98 annui per ottenere l’esenzione E1 va quindi calcolata sommando i redditi lordi dei membri del nucleo familiare. In caso di dubbi sull’identificazione di questo reddito complessivo, è consigliabile rivolgersi ai Centri di assistenza fiscale e ai Patronati, in modo da ottenere assistenza ed evitare eventuali errori.

Se hai dubbi o vuoi porre una domanda di carattere previdenziale, fiscale e legge 104, invia qui il tuo quesito.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità e legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:


  1. Telegram - Gruppo base