Multe salatissime per l’aria condizionata, così l’articolo 157 del Codice della Strada ‘ci frega’

Conoscere a fondo l’Articolo 157 del Codice della Strada può essere utile a evitare multe anche fino a 400 Euro. Ecco perché.

In questi giorni di caldo insopportabile, ma anche da due mesi ormai, usare l’aria condizionata in auto è sinonimo di “sopravvivenza”. Purtroppo però dobbiamo stare attenti alle regole. E alle multe.

articolo 157 del Codice della Strada
Adobe Stock

Il Codice Stradale non nasce certo con scopi “punitivi”, anche se per ogni violazione sono previste sanzioni. Di vario genere. Guidare un veicolo comporta molte responsabilità, per le persone e per le cose che si trovano intorno. Quando prendiamo la patente, ovviamente impariamo tantissime cose su come comportarsi alla guida. Ma non credo che tutti sappiamo a menadito ogni articolo contenuto nel Codice della Strada.

Eppure forse dovremmo portarcelo dietro a mo’ “di Bibbia”, perché in molti casi, consultandolo, potremmo evitare multe salate. Proprio come può succedere se infrangiamo l’articolo 157. Ecco perché.

L’articolo 157 del Codice della Strada che ‘ci frega’ sull’aria condizionata e per cui rischiamo multe salatissime

Il suddetto articolo norma i comportamenti delle auto in sosta e fermata. Nel comma 7-bis, il Codice vieta espressamente di tenere il motore acceso in sosta e l’aria condizionata, pena multe che arrivano anche a più di 400 Euro. Ovvio che è impossibile tenere l’aria condizionata funzionante senza il motore acceso. Inoltre, la questione non riguarda solamente la stagione estiva, anzi.

D’inverno l’aria condizionata è molto utile per “spannare” i vetri molto facilmente. Dunque possono sorgere molti dubbi a riguardo. E una domanda: perché non posso tenere l’aria condizionata accesa col veicolo fermo?

La realtà è molto semplice, e dimostra che ovviamente il Codice Stradale norma cose giuste. La differenza infatti consiste nelle due azioni diverse effettuate col veicolo, ovvero “sosta” e “fermata”.

A volte possiamo pensare che siano la stessa cosa, invece non è così. Per “fermata” si intende un veicolo col motore acceso o meno, fermo in un punto della strada e/o parcheggio. Fondamentale perché sia una “fermata” è la presenza del conducente all’interno della vettura.

Infatti esistono anche “divieto di sosta” e “divieto di fermata”, laddove in questo ultimo caso non possiamo fermarci neanche un attimo, mentre dove c’è un divieto di sosta possiamo momentaneamente fare brevissime fermate, per varie esigenze.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Dunque è vietato tenere l’aria condizionata accesa se lasciamo l’auto in sosta, a motore acceso, e scendiamo dal veicolo. Se invece siamo fermi, magari nel traffico, oppure aspettiamo qualcuno, possiamo ovviamente rinfrescarci senza temere la multa. L’importante è che rimaniamo dentro il mezzo.