Autotrasportatori: MEF comunica la deduzione per 55 euro al giorno e non solo, tutte le novità

Nella dichiarazione dei redditi andrà indicata la deduzione forfetaria a favore degli autotrasportatori per il 2021.

Lo ha reso noto il Ministero dell’Economia e delle Finanze (MEF) con il comunicato n.125 e riportato anche sul sito dell’Agenzia delle Entrate.

autotrasportatori
Foto Canva

Nello specifico si tratta di documentare nella dichiarazione dei redditi le deduzioni forfetarie per le spese non documentate a favore degli autotrasportatori.

Autotrasportatori: MEF pubblica le deduzioni per la dichiarazione dei redditi

A riguardo l’Agenzia delle Entrate specifica che le deduzioni per gli autotrasportatori vanno riportati nei:

  • modelli redditi 2022 PF e SP;
  • quadri RF e RG;
  • rigo RF55 (codici 43 e 44);
  • rigo RG22 (codici 16 e 17).

I codici si riferiscono alla deduzione forfetaria sia per i trasporti all’interno del Comune in cui ha sede l’impresa sia per i trasporti al di fuori del Comune.

Leggi anche: “Autostrade: aumenti in arrivo, da fine giugno arriva la stangata per gli automobilisti, i pedaggi costeranno di più”.

Nello specifico, si tratta di agevolazioni fiscali del 2022 per i trasporti effettuati oltre il Comune in cui ha sede l’impresa. Le deduzioni forfetarie, per il periodo d’imposta 2021, sono pari a 55 euro. Inoltre, spettano una sola volta al giorno, a prescindere dal numero dei viaggi effettuati.

Anche per i viaggi effettuati dallo stesso imprenditore all’interno del Comune in cui ha sede l’impresa spetta una deduzione. E anche in questo caso l’importo sarà pari al 35% di quello riconosciuto per i trasporti al di fuori del territorio comunale

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità e legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:


  1. Telegram - Gruppo base