BTP Italia con doppio premio fedeltà: novità per investitori e risparmiatori retail dal 20 giugno

Dal 20 al 22 giugno (il 23 è solo per gli investitori istituzionali) il MEF ha in programma una emissione BTP Italia con scadenza 8 anni.

Non è un titolo nuovo ma la novità che porta invece lo è perché prende in prestito il meccanismo del doppio premio fedeltà utilizzato con il BTP Futura.

btp italia con premio fedeltà
Foto Canva

Il BTP Italia è un titolo indicizzato al tasso di inflazione nazionale. Ne abbiamo parlato nell’articolo “Nuovo BTP Italia: con scadenza 8 anni e doppio premio fedeltà per gli investitori, una grande occasione”.

BTP Italia con doppio premio fedeltà: novità per investitori e risparmiatori retail dal 20 giugno

Il BTP Italia è un titolo pensato per gli investitori e i risparmiatori tipo famiglie e persone. Le caratteristiche sono simili agli altri titoli BTP tranne per il collocamento. Infatti, in questo caso il titolo sarà collocato tramite piattaforma telematica MOT.

Un’altra novità, presa in prestito dai BTP Futura, è il meccanismo del premio fedeltà. Si tratta di attribuire un’ulteriore percentuale al titolo considerando il suo valore nominale. Per ottenerlo però il BTP Italia deve essere acquistato durante la Prima fase (dal 20 al 22 giugno). Inoltre, l’investitore lo deve detenere fino alla scadenza.

Con il BTP Italia che il ministero dell’Economia e delle Finanze emetterà dal 20 giugno il premio fedeltà sarà erogato in due volte. La prima volta durante dura la vita del titolo, quindi dopo 4 anni con un premio fedeltà pari dello 0,4% del capitale nominale sottoscritto. La seconda, invece, alla scadenza del titolo (il 28 giugno 2030) con un premio pari dell’0,6%. In pratica, otterrà un premio complessivo pari all’1%.

Come ottenere il premio fedeltà

Per ottenere il premio fedeltà è necessario che l’investitore conservi il BTP Italia per tutta la durata di vita del titolo. Quindi, dall’acquisto alla sua scadenza. Quindi, se il titolo sarà venduto il dipartimento del Tesoro non riconoscerà il premio al beneficiario che lo ha acquistato.

In questo caso, il codice ISIN (codice identificativo di un titolo) attribuito al titolo con premio fedeltà sarà sostituito con un codice ordinario trasformandolo in un titolo “normale”. L’investitore non beneficerà del premio neanche se donerà oppure darà in prestito il titolo.

Invece, qualora il beneficiario morisse il titolo e quindi il premio fedeltà passerebbe agli eredi, purché la detengano fino alla scadenza degli 8 anni.