Biotossine nelle Vongole e Pesce contaminato, 2 richiami urgenti da ‘non mangiare’ rischio per la salute: marca e lotti

Continuano i richiami da parte del Ministero della Salute, questa volta hanno trovato del pesce contaminato e sostanze pericolose nelle vongole.

L’allarme riguarda due prodotti di marchi diversi, nel comparto ittico. Il Ministero della Salute ha emanato l’avviso sulle pericolosità derivanti dal consumo di determinate confezioni di vongole e di stoccafisso. L’invito è quello di controllare in casa la presenza dei prodotti e di non consumarli assolutamente.

pesce contaminato
Adobe Stock

Chi ha acquistato delle vongole veraci o dello stoccafisso bagnato, magari per una cena tra amici, è invitato a controllare attentamente se le confezioni corrispondono ai Lotti segnalati dal Ministero. Le sostanze trovate all’interno dei prodotti sono pericolose e i cibi non vanno consumati, nemmeno da cotti.

Biotossine nelle Vongole e Pesce contaminato, quali i rischi per la salute

I prodotti della pesca devono essere attentamente controllati prima di essere messi in vendita, perché hanno maggiore probabilità di accumulare inquinanti chimici di diversa natura. Questo rappresenta un rischio particolarmente importante per i consumatori.

I molluschi bivalvi ancora di più, perché sono capaci di accumulare quantitativi di biotossine che sono tossiche per l’uomo. L’accumulo di biotossine a seguito di consumo di cibo contaminato è un argomento che interessa molto la Scienza. Si stanno studiando gli effetti e i disturbi associati, che spesso rientrano nel comparto neurologico.

Per quanto riguarda la menzione del Ministero sullo stoccafisso, si riporta il “sospetto uso di additivi non autorizzati”. Dunque sostanze non adatte al consumo umano. Sicuramente qualcosa durante la fase produttiva non è stato controllato a dovere. Quindi chi ha in casa le vongole o lo stoccafisso deve assolutamente riportarli al negozio dove li ha acquistati.

Allarme per Vongole e Stoccafisso, i marchi e i Lotti dei prodotti ritirati

Ecco l’elenco, i numeri di Lotto e scadenza dei prodotti contaminati. La raccomandazione è quella di non consumarli assolutamente, nemmeno dopo cottura.

  • VONGOLE VERACI NOSTRANE – Azienda NIEDDITTAS – Produttore: CPA COOPERATIVA PESCATORI ARBOREA – Stabilimento presso il quale sono state prodotte le vongole: CPA COOPERATIVA PESCATORI ARBOREA – Confezioni da 1 Kg. – Il pericolo è la “possibile presenza di biotossine algali d.s.p, Acido Okadaico, sul prodotto proveniente dal fornitore”.
  • LOTTI E SCADENZE: NS-221008-13 scad. 13/5/2022; NS-221025-14 scad. 14/5/2022; NS-221025-15 e NS-221036-15 scad. 15/5/2022; NS-221044-16 scad. 16/5/2022; NS-221044-17 e NS-221062-17 scad. 17/5/2022; NS-221062-18 e NS-221067-18 scad. 18/5/2022; NS-221079-19 scad. 19/5/2022; NS-221079-20 scad. 20/5/2022.

Per quanto riguarda invece la confezione dello Stoccafisso bagnato, ecco marca e Lotti:

  • STOCCAFISSO BAGNATO – ANTONIO VERRINI – Azienda ANTONIO VERRINI SRL – Marchio di identificazione dello stabilimento IT T4J7E CE – Sede dello Stabilimento Via Borzoli Genova – Le confezioni sono baffe a peso variabile. La motivazione del richiamo è il “sospetto uso di additivi non autorizzati”.
  • LOTTI E SCADENZE: D1705221190; D1805221190; D1905221190; D2005221190; D2105221190; D2205221190; D2305221190. Le date di scadenza sono tutte quelle del 23-24-25-26-27-28-29 Maggio 2022