WhatsApp si rinnova: arriva il tasto “Pay” per effettuare i pagamenti ma non sarà per tutti

WhatsApp si rinnova e rende i pagamenti più facili, ma solo nei Paesi in cui il servizio è attivo Anche se Meta spera in un lancio globale.

Il servizio di messaggistica istantanea continua a stupire i suoi utenti. Prima con il trucco su come creare una chat segreta dove salvare file, documenti o foto. Insomma, tutto ciò che si vuole che resti personale.

whatsapp si rinnova
Foto Canva

Poi, con la possibilità di rispondere ai messaggi della chat con le emoji che già stanno facendo impazzire gli utenti. Ma un’altra è la notizia interessante, ossia la possibilità di effettuare pagamenti tramite WhatsApp. Però il servizio non sarà accessibile a tutti.

WhatsApp si rinnova: arriva il tasto “Pay” per effettuare i pagamenti, ma solo per alcuni Paesi

La nuova funzionalità si chiama WhatsApp Pay per il momento disponibile solo per gli utenti del Brasile e dell’India. Anche se Meta ha assicurato che la possibilità di pagare con questa applicazione sarà lanciata a livello globale quanto prima.

Insomma, WhatsApp si rinnova grazie a questa funzionalità dall’uso semplice come inviare foto o video. Infatti, gli utenti potranno inviare il pagamento attraverso la chat cliccando sull’icona dell’allegato e scegliendo “Pagamenti”.

Per completare la transazione si dovrà inserire il PIN oppure effettuare l’autenticazione biometrica. Per alcuni pagamenti è possibile scansionare il codice QR univoco. Il tutto in tempo reale.

Inoltre, in una sezione apposita si potrà controllare i pagamenti e le altre informazioni. Per pagare è necessario abilitare il conto corrente a WhatsApp Pay.

Per farlo è necessario andare nelle “Impostazioni”, cliccando prima sull’icona e poi sui tre puntini verticali, e scegliere “Pagamenti”. Aggiungere il pagamento tra quelli disponibili e verificare il numero di telefono per associare i dati bancari con l’account WhatsApp. Da questo momento è possibile inviare i paganti ai contatti.

Arrivare anche in Italia questo servizio?

In realtà, la possibilità di pagare tramite WhatsApp Pay è possibile già dal 2018, anno in cui il servizio è attivato in India. E poi dal 2020, quando ci fu il lancio in Brasile.

Comunque, però, non si fa ancora se il servizio verrà attivato anche in Italia. Dopo il lancio in Brasile Mark Zuckerberg aveva dichiarato che sarebbe arrivato in tutti i Paesi in cui WhatsApp era diffuso.

Probabilmente a causa della pandemia il rinnovo di WhatsApp si è al momento fermato. Di conseguenza, ancora oggi non si sa se e quando questa interessante funzionalità verrà rilasciata.