Bonus con ISEE basso si può ottenere un assegno mensile importante: le agevolazioni che non tutti conoscono

È il momento di scoprire quali sono i Bonus a cui accedere con ISEE basso nel 2022 per regalarsi un’entrata economica mensile di rilevante importanza.

Bonus con ISEE basso, le agevolazioni attivate dal Governo sono numerose e volte al sostegno della fascia di popolazione economicamente più debole.

Bonus ISEE basso
Adobe Stock

Due anni e mezzo di pandemia e la guerra in Ucraina scoppiata lo scorso 24 febbraio sono tra le cause principali della crisi economica che stiamo vivendo. La vita di ogni cittadino è fatta di scadenze di pagamenti, tasse, rincari su rincari e sostenere questa situazione diventa ogni giorno più complicato per numerose imprese e famiglie.

Lavorare e sostenere i familiari in un periodo in cui le uscite sono diventate ingenti senza avere un parallelo aumento dello stipendio si sta rivelando insostenibile per tante persone che rischiano di oltrepassare la soglia di povertà. Per ora si trovano al limite del baratro e solo gli interventi del Governo possono aiutare a rimanere con i piedi saldamente ancorati al terreno ed evitare di franare giù. Scopriamo, allora, quali sono i Bonus attivi con cui incrementare le esigue entrate mensili insufficienti per combattere il caro vita.

Bonus con ISEE basso, la lista è lunga

La prima grande problematica che tante famiglie e imprese devono affrontare è l’aumento dei costi di luce e gas. Bollette dall’importo elevato insostenibile senza un valido aiuto come il Bonus sociale attivato dal Governo proprio per sostenere i rincari delle utenze domestiche.

Lo sconto è previsto anche per il secondo semestre 2022 e la platea dei beneficiari è stata ampliata coinvolgendo tutti i cittadini con ISEE inferiore a 12 mila euro. In più, il Bonus è retroattivo. Prevede, dunque, il rimborso dei primi tre mesi del 2022 a tutti coloro che soddisfano i requisiti di accesso. Il tutto avverrà automaticamente senza necessità di presentare domanda.

Il risparmio per la luce sarà di circa 141 euro a trimestre oppure di 199 euro per le famiglie più numerose mentre per il gas sono previsti sconti per un massimo di 146 euro nella zona F.

Conosciamo altre agevolazioni

Un’agevolazione da richiedere qualora si desideri ammortizzare le spese è il Bonus trasporti dal valore di 60 euro utilizzabile per acquistare un abbonamento ai mezzi pubblici del trasporto locale, regionale e ferroviario. Beneficiari sono i lavoratori e gli studenti viaggiatori con reddito inferiore a 35 mila euro. Può essere richiesto una volta soltanto ed è nominativo e non cedibile a terzi.

Passiamo, poi, ad un’importante misura che permetterà di ottenere 175 euro a figlio con un Isee al di sotto dei 15 mila euro. Parliamo del noto Assegno Unico Universale erogato dallo scorso mese di marzo. Condizione necessaria per ottenere l’erogazione della somma è l’invio dell’Indicatore della Situazione Economica Equivalente. Procedendo in tal senso entro il 30 giugno si potranno ottenere anche gli arretrati mentre se l’invio avverrà dal 1° luglio in poi non verranno erogati.

Social card, Bonus da non perdere con ISEE basso

I cittadini con ISEE inferiore a 7.120,39 euro e figli a carico di età non superiore a 3 anni potranno richiedere la Social Card dal valore di 80 euro ogni due mesi. In questo modo potranno avere 40 euro al mese da spendere per acquistare beni di prima necessità oppure per pagare le bollette delle utenze domestiche. La misura è richiedibile anche dai cittadini over 65 che rispettano lo stesso limite di ISEE. La domanda dovrà essere inoltrata presso un Ufficio Postale portando con sé l’attestazione ISEE e un documento di identità in corso di validità.