Ville a schiera: attenzione alla scadenza del Superbonus, le regole sono cambiate anche per i condomini

Per usufruire del Superbonus per le ville a schiera, quale termine di scadenza va considerato? Dicembre 2022 o dicembre 2023? Scopriamolo

L’ultima Legge di Bilancio ha previsto la proroga del Superbonus 110% fino al 31 dicembre 2022, per quanto riguarda gli edifici unifamiliari e plurifamiliari. I lavori relativi ai condomini e alle case popolari, invece, dovranno terminare entro il 2023. Per tale ragione, è fondamentale capire se, in relazione alle ville a schiera, esse vadano considerate alla stregua dei condomini o di una casa indipendente.

ville a schiera
Pexels

Anche le ville a schiera con ingresso indipendente, dunque, hanno diritto all’agevolazione del Superbonus, nonostante l’immobile si trovi all’interni di un condominio. Scopriamo tutti i dettagli per capire quale data di scadenza vada presa in considerazione.

Ville a schiera: quando scade il Superbonus?

Una nostra Lettrice ha inviato il seguente quesito, relativo al termine per il diritto al Superbonus per le ville a schiera:

Salve, abito in un condominio formato da ville a schiera. Nel dettaglio, vi sono due serie da 4 unità immobiliari e, poi, una casa a schiera singola (di mia proprietà), tutte accessibili da ballatoio comune. Secondo i tecnici che si stanno occupando del Superbonus, la scadenza per la fine dei lavori della mia villa a schiera sarebbe quella prevista dalla legge per le abitazioni singole, cioè dicembre 2022. È vero, oppure l’immobile di mia proprietà va considerato parte del condominio, con conseguente scadenza, dunque, nel 2023? Grazie.”

Il dubbio della Lettrice è legittimo, perché, trovandosi in condominio, le ville a schiera non sono considerate come edifici monofamiliari (e, dunque, con scadenza del Superbonus a dicembre 2022), ma, a tutti gli effetti, come parte del condominio. Il termine per il Superbonu, dunque, sarà il 2023.

Quando una villa a schiera si considera parte di un condominio?

Per capire se una villa a schiera in un condominio debba essere considerata come unità monofamiliare o meno, si deve verificare se fa parte del condominio per quanto riguarda la gestione ordinaria. Se, infatti, la villa contribuisce alle spese comuni, versando la propria quota in relazione ai millesimi, allora, anche ai fini del Supebonus, verrà accorpata al condominio.

A chiarirlo è la Circolare 24/2020 dell’Agenzia delle Entrate, stabilendo che “il condominio può svilupparsi in senso orizzontale e verticale”.

Nel caso in cui, invece, la villa dovesse essere amministrata come una semplice unità monofamiliare, allora la scadenza del Superbonus sarà il 31 dicembre 2022, con il compimento di almeno il 30% dei lavori entro il 30 settembre.

Invia qui il tuo quesito

Se hai dubbi o vuoi porre una domanda di carattere previdenziale, fiscale e legge 104, scrivici tramite il modulo sotto

Il Form sottostante può essere utilizzato da tutti in modo gratuito per dubbi o quesiti da inoltrare alla “Posta di www.informazioneoggi.it. La redazione si avvale di Esperti in materia fiscale e previdenziale.

Ogni giorno la redazione seleziona, tra i quesiti pervenuti, quelli di maggiore interesse, da pubblicare con la risoluzione. I quesiti saranno elaborati considerando la normativa vigente.

La “Posta di www.informazioneoggi.it è uno strumento finalizzato ad aiutare il contribuente a districarsi nella grande giungla normativa.

Ricordiamo che non sostituisce gli strumenti dell’Agenzia delle Entrate, dell’INPS, dell’INAIL e di tutti gli enti, atti ad un’assistenza a favore del contribuente.

Inoltre, si raccomanda di consultare le “regole della posta” prima di inviare il quesito.