Abbassare il colesterolo con una gustosa bevanda capace di rinforzare le difese eliminando i crampi addominali

Per rinforzare le difese immunitarie ci sono molti metodi. A partire dall’alimentazione fino agli integratori. Ma una semplice bevanda fa molto di più.

Stiamo parlando dell’Acqua di Cocco, quel liquido che si trova nella noce dell’omonimo frutto. Dunque non un medicinale o un prodotto che costa tanti soldi. L’Acqua di Cocco è considerata un “superfood – anche se è un liquido – ed è capace di apportare numerosissimi benefici all’organismo. Vediamoli tutti.

rinforzare le difese
Adobe Stock

Forse non tutti sanno che l’acqua della noce di cocco non è sempre presente all’interno del frutto. Per bere questo liquido rinfrescante e dal sapore particolare dobbiamo rompere noci di cocco ancora “acerbe”. In pratica l’acqua del cocco si forma prima della succosa polpa che poi ci gustiamo. Magari in spiaggia, per rinfrescarci dalla calura e per rimanere leggeri. Bere l’acqua di Cocco, però, è molto di più di questo. Ecco quali sono i benefici che apporta. Inoltre, qui è possibile trovare una lista di altre bevande che riducono il colesterolo e dove acquistarle.

L’Acqua di Cocco aiuta a rinforzare le difese, ma anche a migliorare tantissimo la salute

Partiamo da un’analisi delle sostanze presenti nell’acqua di Cocco. Un bicchiere di questo liquido contiene moltissima vitamina C e svariate vitamine del gruppo B. Grazie alla ricchezza di sali minerali (calcioferromagnesio e potassio) idrata, nutre e disseta. In più, ha pochissime calorie, quindi si rivela preziosa in un regime di dieta ipocalorica. E ovviamente è semplicemente molto buona.

In questo contesto, l’acqua di Cocco fa ancora di più. Un consumo regolare di questo delizioso liquido stimola il metabolismo, dona sazietà e al tempo stesso elimina i gonfiori. Non manca un lieve effetto diuretico che ovviamente depura e “snellisce”. Dunque un toccasana per chi desidera tornare in forma e superare a pieni voti la prova costume.

E sempre nel comparto dell’alimentazione, i preziosi enzimi contenuti nell’acqua di Cocco aiutano a digerire meglio, e persino a combattere i bruciori di stomaco. Tutte le sostanze presenti nel liquido vanno a rinforzare le difese immunitarie, soprattutto grazie alle numerose Vitamine. Addirittura l’acido laurico, offre uno scudo antibatterico, antifungino e antimicrobico che aiuta a combattere l’attacco da parte di virus e batteri.

Il Cocco fa bene anche al cuore

Tra gli “effetti curativi” dell’assunzione di acqua di cocco troviamo il contrasto al colesterolo e alla pressione alta. Come sappiamo, queste due condizioni portano a rischi altissimi di infarti e ictus. Ebbene, l’acqua di Cocco aumenta la produzione del cosiddetto “colesterolo buono” e grazie ai sali minerali mantiene la pressione sanguigna a livelli ottimali.

Bere l’acqua di Cocco ha un effetto molto positivo sulla circolazione in generale. Offre idratazione e un effetto detox che migliora – di conseguenza – anche l’aspetto estetico. Infatti l’acqua di Cocco previene la comparsa di cellulite, proprio perché stimola la microcircolazione. Durante l’attività fisica, poi, il liquido disseta, rinfresca e contrasta la disidratazione.

Infine, se proprio vogliamo sfruttare l’acqua di Cocco in tutto e per tutto, possiamo usarla anche come “cosmetico”. Applicarla sulla pelle del viso regola la produzione di sebo. Dunque è in grado di ridare luminosità alla pelle secca ed opacità a quella più grassa. E senza spendere una fortuna in creme e gel.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e riguardano studi scientifici pubblicati su riviste mediche. Pertanto, non sostituiscono il consulto del medico o dello specialista, e non devono essere considerate per formulare trattamenti o diagnosi)