Pagamenti INPS maggio 2022: le date utili da ricordare (pensioni, Naspi, RdC, Assegno Universale)

Arriva il consueto elenco dei pagamenti INPS del mese in corso. Pensioni, Naspi, Reddito di Cittadinanza e Assegno Unico, quali sono le date da segnare sul calendario?

Scopriamo quali sono le date di accredito della pensione e dei pagamenti di alcune delle misure più note nel mese di maggio 2022.

pagamenti INPS maggio 2022
Adobe Stock

Come ogni mese c’è attesa tra i cittadini per l’erogazione di alcune tra le misure più note attivate dal Governo per sostenere economicamente le famiglie. In primis si attende l’erogazione della pensione che, dopo la fine dello stato di emergenza legato alla diffusione del Covid 19, viene nuovamente corrisposta ad inizio mese. I disoccupati aspettano, poi, la Naspi, l’indennità ottenibile dopo la fine di un rapporto lavorativo mentre altri cittadini dal reddito basso attendono pazientemente la ricarica mensile del Reddito di Cittadinanza. Infine, le famiglie con figli a carico prevedono tra poche settimane il versamento dell‘Assegno Unico Universale di importo compreso tra 50 e 175 euro. Numerosi pagamenti, dunque, ma quando arriveranno?

Pagamenti INPS maggio 2022, iniziamo dalle pensioni

Iniziamo con dei pagamenti che se non sono già conclusi lo saranno a breve. Parliamo delle pensioni che dal mese di aprile vengono nuovamente corrisposte ad inizio mese. Maggio ha visto iniziare le erogazioni dal giorno 2 – il 1° maggio è giorno festivo – per concludersi il giorno 7 in relazione al ritiro dei contanti presso gli Uffici Postali. Gli accrediti sul conto corrente bancario sono iniziati il 3 maggio e, dunque, i pensionati dovrebbero già aver ricevuto la somma spettante così come i titolari di Libretti Postali, del conto BancoPosta, della carta PostePay Evolution, Carta Libretto e Postamat.

Naspi, la data da ricordare

L’indennità di disoccupazione viene generalmente erogata intorno a metà del mese in corso e si riferisce al mese precedente. Di conseguenza i percettori potrebbero iniziare a ricevere l’importo mensile a partire da venerdì 13 maggio ma è più probabile che il grosso dei pagamenti venga corrisposto a partire da lunedì 16.

Reddito di Cittadinanza tra i pagamenti INPS attesi

I percettori del Reddito di Cittadinanza attendono la ricarica mensile tra la metà e fine del mese. Nello specifico le date da ricordare sono due. Il giorno 15 per tutti coloro che ricevono per la prima volta l’erogazione della somma spettante, che hanno chiesto il rinnovo passati i 18 mesi e che aspettano gli arretrati. Cadendo di domenica, è probabile che le ricariche comincino ad essere erogate a partire dal giorno 16.

La seconda data, per tutti gli altri percettori, è il 27 del mese. A maggio il 27 è un venerdì, di conseguenza i cittadini dovranno probabilmente attendere il giorno 30 per la ricarica. Ricordiamo che insieme alla somma dell’RdC, l’INPS erogherà anche l’Assegno Unico Universale alle famiglie che soddisfano i requisiti di accesso alla misura.

Assegno Unico Universale, la data del pagamento

Concludiamo con un ultimo pagamento INPS atteso da milioni di famiglie italiane, l’Assegno Unico Universale. La data di inizio dei versamenti non è stabilita con precisione. Si parla della metà del mese per tutti coloro che hanno già ricevuto la misura a marzo e ad aprile e della fine di maggio per chi attende il primo pagamento. Ricordiamo che i tempi potrebbero allungarsi – anche notevolmente – in caso di controlli dei requisiti da parte dell’INPS.