Cereali per la colazione provocano malesseri gravi, gli stessi sintomi della cioccolata con Salmonella: indagine in corso

Sta succedendo uno “strano caso” attorno ad alcuni cereali per la colazione molto noti. Centinaia di persone accusano diversi malesseri.

La situazione sembra ancora più grave perché le segnalazioni aumentano di giorno in giorno. Esattamente per come è successo con la Ferrero e i prodotti contaminati da Salmonella, l’FDA sta avviando un’indagine. Qualcosa non torna, però. Vediamo i dettagli.

Cereali
Foto Adobe Stock

Innanzitutto i cereali oggetto di indagine non sono stati ancora ritirati dagli scaffali. Solitamente, quando ci sono casi sospetti di contaminazione alimentare si avviano subito le procedure di sicurezza. Anche solo preventive e anche se poi si rivelano infondate.

Quali son i cereali per la colazione che causano problemi di salute

Molti bambini hanno cominciato ad avvertire nausea, vomito, diarrea e dolori allo stomaco dopo aver mangiato i cereali Lucky Charms. Si tratta di una marca molto nota e apprezzata soprattutto dai più piccoli. Insieme ai bambini, però, hanno cominciato a stare male anche gli adulti. I sintomi, quelli di una “classica” intossicazione alimentare. Fortunatamente, sembra che nessun soggetto abbia dovuto effettuare un ricovero in ospedale.

I cereali, però, sono ancora tutti sugli scaffali dei supermercati. Centinaia di persone hanno cominciato ad avvertire amici e parenti sui Social, il che ha fatto smettere le persone di acquistarli e consumarli. Ma qualcosa non è chiaro, tanto che l’FDA ha avviato un’indagine.

Cereali contaminati o “crisi isteriche”?

Di solito se un malore è correlato ad un cibo, questo viene ritirato in via precauzionale dal commercio. Non si sa bene come mai in questo caso non sia avvenuto. La teoria è un po’ “bizzarra”. Sembra infatti che ci troviamo di fronte ad una “psicosi di massa”.

La FDA al 4 maggio scorso aveva registrato più di 500 denunce di “malori”. Adulti e bambini che avevano accusato vomito e diarrea dopo aver acquistato la nota marca di cereali. Ma non è tutto: sembra che nel portale IwasPoisoned.com, specifico per la raccolta di segnalazioni di questo tipo, siano mesi che le persone denunciano malori dopo il consumo dei Lucky Charms.

Sembra che il fenomeno stia assumendo proporzioni incredibili, ma nonostante questo la FDA si mostra “cauta”. L’ipotesi è che la convinzione che i cereali facciano male ha portato le persone ad accusare i sintomi. Anche senza aver contratto batteri, Salmonella o altri elementi dannosi per la salute.

Il Tam-Tam sui social ha fatto probabilmente il resto. In migliaia di persone si sono convinte che questi cereali siano “avvelenati” e hanno cominciato a denunciare episodi di vomito e diarrea. Ma la realtà è che probabilmente le due cose non sono correlate. Nel dubbio, in molti hanno smesso di acquistare i prodotti. E questo significa una ingente perdita economica e di immagine dell’azienda che produce i Lucky Charms. Ma al momento, per quanto riguarda pericoli sanitari, non ve ne sarebbe traccia.