I Giga finiscono subito? L’insospettabile opzione che “frega” tutti

Può capitare di fare la ricarica al telefonino ma notare che i Giga finiscono subito. Nonostante il poco uso di Internet.

Quando succede, possiamo pensare ad un errore, ma anche a una truffa visto l’enorme numero di quelle che sono giro al momento. Se non abbiamo usato i dati per navigare, allora significa che c’è qualcosa che non va. I Giga “che scompaiono in fretta” è un fenomeno che colpisce dispositivi sia Android che iOS.

giga finiscono
Adobe Stock

Esistono tra i vari operatori di telefonia tantissime promozioni, e non c’è che l’imbarazzo della scelta. Spicca il fatto che, proprio in queste offerte, il numero di Giga aumenti sempre più. 50, 70, 100 al mese, e persino “traffico illimitato”. E per fortuna, aggiungiamo.

Perché oramai, quando siamo fuori casa, essere senza Internet ci fa sentire isolati. Serve per qualsiasi cosa: controllare una strada con Maps, scambiare messaggi via WhatsApp o Telegram. Ma anche controllare la casella di posta elettronica. E ovviamente giocare ai videogiochi o, perché no, guardare un contenuto in streaming mentre si attende il bus. E se i Giga finiscono all’improvviso, sono “guai”. Ecco come fare ad evitarlo.

Se i Giga finiscono, è “colpa” di questa impostazione

Quando ci si ritrova improvvisamente “a corto di Giga”, è “panico”. Fortunatamente tutti gli operatori telefonici offrono pacchetti extra, acquistabili facilmente. Ma non sono solitamente molto economici. Va bene che per un momento di “emergenza” possono andare, ma sarebbe meglio evitare che diventi un’abitudine. Il portafogli ringrazierà.

Se finiamo presto tutti i Giga, ed escludiamo un uso “compulsivo” di Internet, dobbiamo capire cosa c’è che non va nel cellulare. Sicuramente tutti noi abbiamo una miriade di App. Utili o per lo svago. Ebbene, queste App, periodicamente, si aggiornano. E quindi consumano dati.

La cosa avviene in automatico, quindi spesso non ci accorgiamo che le App stanno esaurendo la nostra scorta di Giga. L’unico modo per evitarlo è quella di cambiare le impostazioni del cellulare. Infatti in tutti i dispositivi (sia Android che iOS) è possibile scegliere due modalità di download. Automatico o solamente tramite wi-fi. Di solito il telefono è preimpostato con la funzione automatica, sia con wi-fi che con traffico dati. Non appena c’è la possibilità, dunque, scarica la nuova versione dell’App di turno.

Scegliendo la seconda opzione, le App non si aggiorneranno fino a che non viene rilevata la rete wi-fi, e quindi non consumeranno i dati che sono inseriti nel contratto col gestore. Sempre tra le opzioni, possiamo scegliere di aggiornare manualmente le applicazioni. Ogni volta che siamo collegati wi-fi, magari comodamente a casa, basterà controllare nel market quali sono quelle da aggiornare. E avviare la procedura manualmente.

Anche perché, nonostante abbiamo centinaia di applicazioni installate, magari ne usiamo davvero poche. E vale la pena aggiornare solo quelle.

Impostazioni privacy