Quanto costa un pavimento in marmo? Ecco perché il prezzo è così alto

Il pavimento in marmo è bello e resistente, ma la spesa sale: la messa in posa e le voci che compongono il prezzo al metro quadro.

Quello della scelta di come abbellire la propria abitazione con un pavimento nuovo, è un momento assai importante. Tra le superfici che vanno per la maggiore e che risultano essere tra le più apprezzate, troviamo il tradizionale marmo, ovvero una roccia assai apprezzata per l’estetica, l’aspetto elegante e la varietà di colori e venature.

Pavimento in marmo composto da piastrelle
Quali sono i prezzi dei pavimenti in marmo? Una sintetica panoramica per scegliere al meglio (Pixabay)

Un pavimento con il marmo spicca altresì per la lucentezza e la longevità nel corso del tempo. Si tratta infatti di una pietra calcarea assai resistente, che può sopportare urti e graffi meglio di tante altre superfici. Di seguito cercheremo di fare il punto – in sintesi – sui costi di una pavimentazione in marmo, perché anche e soprattutto il fattore prezzo rileverà – e orienterà la scelta del pavimento in rapporto al proprio budget.

Quanto costa un pavimento con il marmo? Facciamo un po’ di chiarezza.

Pavimento in marmo: i fattori che incidono sul prezzo al mq

Prima di affrontare la questione prezzi dei pavimenti in marmo, consideriamo quei fattori che vanno ad incidere sul costo del prodotto. Da notare subito che il prezzo di una superficie di questo tipo cambia sulla scorta di variabili quali la finitura del marmo (quelle lucide aumentano il prezzo rispetto a quelle opache o levigate), oppure le dimensioni e lo spessore delle lastre della pietra. Infatti potrai acquistare lastre di ogni misura in base alle tue necessità e quelle più grandi, ovviamente, costeranno di più.

I marmi, poi, non sono tutti uguali: ve ne sono alcuni di maggior pregio rispetto ad altri, come ad esempio il marmo di Calacatta o il marmo di Carrara. In generale il prezzo di un pavimento di questo tipo cambierà sulla scorta di variabili quali la rarità, la qualità della pietra e la sua provenienza. Anche la località d’acquisto farà però la differenza sul piano del prezzo del pavimento in marmo, perché se la pietra viene comprata in un posto in cui abbonda, il relativo pavimento potrà costare un po’ meno rispetto al prezzo praticato in luoghi in cui il marmo non è propriamente ‘di casa’.

C’è poi la variabile ‘installazione’, visto che se l’installazione del pavimento in marmo impone tagli complessi, angoli difficili o modelli elaborati, il prezzo finale non potrà che salire. Inoltre i professionisti più rinomati o esperti potrebbero chiedere tariffe maggiori. Ecco perché dovrai confrontare più preventivi prima di scegliere a chi affidarti per la posa del pavimento in marmo.

Il costo della messa in posa di un pavimento in marmo

Dopo queste premesse che ci aiutano a capire qual è il contesto di riferimento e quali variabili incidono sul costo finale del pavimento in marmo, consideriamo più da vicino l’argomento ‘spese‘. Quanto si può pagare per un pavimento in marmo? Ebbene, i prezzi del mercato sono compresi all’incirca tra i 20 e i 100-110 euro a mq, a cui dovrà sommarsi però anche il costo della cd. messa in posa, ovvero quell’attività mirata all’installazione professionale del pavimento in marmo. Il costo potrà oscillare da un minimo di 20 euro per arrivare anche ai 45-50 euro. A contribuire al prezzo finale sarà altresì la lavorazione.

Come si può agevolmente notare ottenendo qualche preventivo, il costo di un pavimento in marmo raggiunge le quattro cifre e talvolta, per le abitazioni più grandi, può anche corrispondere a 50mila euro ed oltre. Non è una spesa per tutte le tasche, evidentemente, ma d’altronde si sta parlando di una superficie ‘nobile’ ed adatta, in particolare, a contesti lussuosi o eleganti.

Per esempio il marmo ‘Bianco di Carrara’ potrà costare tra i 40 e gli 80 euro a mq, oppure il pregiato ‘Nero Marquina’ potrà essere venduto ad un prezzo oscillante tra gli 80 e i 100 euro. Il marmo ‘Verde Alpi’ non di rado toccherà quota 110 euro a metro quadrato, mentre per spendere un po’ meno si potrà puntare sul Botticino – prezzi compresi tra i 50 e i 90 euro – oppure sul Travertino – prezzi compresi tra i 20 e i 50 euro.

A ciò, come accennato in precedenza, andrà sommato poi il distinto costo della cd. messa in posa. Ad ogni modo, queste sono soltanto delle stime indicative e non ambiscono a rappresentare il dato definitivo del costo del pavimento in marmo. Per saperne di più è consigliabile rivolgersi ai professionisti del settore, da cui poter avere una varietà di utili preventivi da confrontare. In altre parole, onde avere un’idea più precisa del costo, è preferibile ottenere valutazioni da diversi fornitori e considerare tutti i fattori summenzionati.

Ricordiamo infine che i pavimenti in marmo rappresentano una soluzione longeva e non necessitano di complesse pulizie. Un agevole lavaggio con detergenti neutri e l’utilizzo regolare di sigillanti possono conservare la caratteristica bellezza nel tempo.

Lascia un commento


Impostazioni privacy