Vuoi avere la curcuma sempre pronta all’uso? Ecco come coltivarla in casa

La curcuma è una spezia molto amata, ma questa può costare anche molto e allora come si può fare per averla sempre pronta all’uso? Ecco come coltivarla in casa

Come in tantissimi sicuramente già sapranno, tra le spezie più utilizzate in cucina per condire risotti, legumi ed anche per preparare gustose tisane; questa, però, se acquistata può avere un costo anche alquanto elevato per cui potrebbe essere utile sapere come si può fare per coltivarla in casa: ecco cosa c’è da sapere in merito all’argomento in questione.

Vuoi coltivare la curcuma in casa? Ecco come fare
Se vuoi coltivare la curcuma in casa metti in pratica questi consigli (informazioneoggi.it)

Com’è noto, la curcuma ha svariate proprietà utili all’organismo, ma questa ha anche meravigliosi fiori molto colorati e che rendono il proprio balcone davvero invidiabile. Decidere di coltivare la curcuma in casa potrebbe sembrare essere una scelta alquanto azzardata, ma in realtà con un po’ di pazienza e passione la soddisfazione sarà tanta.

Anzitutto, prima di decidere di coltivare tale pianta in casa è necessario acquistare un vaso adeguato, questo dovrà essere di quaranta centimetri di altezza ed abbastanza largo per riuscire ad ospitare le radici. Per quanto concerne, invece, il terreno questo dev’essere drenato a sufficienza e con materiale organico. Il substrato, invece, dovrà avere torba, sabbia e terreno qualitativamente ottimo.

Curcuma coltivata in casa: ecco alcuni consigli da seguire

Se si decide di coltivare la curcuma in casa è necessario conoscere alcune cose, in questo modo si avrà una pianta in salute e bellissima.

Anzitutto è necessario sapere dove posizionarla, tale pianta predilige i luoghi soleggiati e caldi, quindi la temperature dovranno essere maggiori di diciotto gradi. Per quanto concerne, invece, l’irrigazione, questa pianta dev’essere annaffiata con regolarità ma non necessità di quantità d’acqua eccessive.

Durante la crescita della pianta, inoltre, risulta essere utile concimarla ogni quindici giorni mediante concime liquido. Ma quando può essere raccolta la spezia in questione? Per raccogliere la curcuma è necessario attendere nove mesi quando i rizomi saranno dorati; la raccolta è facile, infatti, basterà solamente prendere i rizomi dal terreno ed attendere che questi si asciughino.

Se si abita in un’area che d’inverno ha temperature piuttosto fredde è necessario dare riparo alla pianta e quindi potrebbe essere spostarla oppure coprirla mediante un apposito telo. Se si vuole adoperare la pianta come spezia allora vi è la possibilità di fare la raccolta dei rizomi quando questi sono ancora giovani. Insomma, con poche e semplici mosse sarà possibile coltivare tale pianta in casa ed avere la curcuma sempre a disposizione per ogni utilizzo.

Lascia un commento


Impostazioni privacy