Cambia il Ticket sanitario: uguale in tutte le regioni d’Italia, la novità del SSN

Unico tariffario delle prestazioni ambulatoriali (come esami di laboratorio, tac ed ecografie) valido a livello nazionale. Novità ticket.

Come scritto nel sito web ufficiale del Ministero della Salute, il ticket costituisce il modo, individuato dalla legge, con il quale gli assistiti contribuiscono o “partecipano” alla spesa delle prestazioni sanitarie di cui si avvalgono. In altre parole, i ticket sanitari rappresentano il contributo del paziente ai costi del sistema sanitario nazionale – SSN.

Nuovi ticket sanitari
Nuovi ticket sanitari unitari in tutta Italia (Informazione Oggi)

Ebbene, proprio in fatto di ticket sanitari, da gennaio 2024 vi sono rilevanti novità. Che cosa cambia? E’ molto semplice: entrano in vigore le nuove tariffe di esami e visite mediche effettuate dal servizio sanitario. L’aggiornamento è dato dal fatto che, a partire da quest’anno, dette tariffe avranno valore nazionale, e dunque unitario. Niente più differenze tra regioni.

Nuovi ticket sanitari 2024: l’accordo sulle tariffe nella Conferenza Stato-Regioni di aprile 2023

Le novità accennate sono di indubbia importanza, tenendo conto di quanti milioni di cittadini si avvalgono annualmente di visite, esami e check up periodici. Esse sono operative da questo mese ma, in realtà, sono frutto di un accordo raggiunto la scorsa primavera, nell’ambito della Conferenza Stato e regioni: l’oggetto del compromesso è rappresentato dall’entità delle tariffe di esami e visite mediche erogate dal SSN.

Con nuove tariffe di identico importo ovunque, da quest’anno lo scenario è essenzialmente questo:

  • saranno in vigore le nuove visite, i nuovi esami e i trattamenti aggiuntivi previsti dalla revisione Lea (Livelli di essenziali di assistenza), avente lo scopo di aggiornare e rendere uniforme l’offerta di assistenza sanitaria in tutta Italia
  • saranno altresì ridefiniti i prezzi delle varie prestazioni, visite ed esami, che avranno così identico valore a livello nazionale

Se un cittadino invece è esente dai ticket sanitari – ad esempio per patologia o reddito – continuerà a non versare nulla.

Il limite del ticket valido in tutta Italia

La revisione delle tariffe di esami e visite da gennaio 2024 si riflette anche sull’entità dei ticket sanitari, nei termini seguenti:

  • quando il cittadino va all’accettazione per una visita, un esame o un trattamento, per ciascuna ricetta scatta una contribuzione massima uguale a 36.15 euro, identica in tutte le regioni
  • detta cifra è un limite che opererà anche laddove nella ricetta sono indicate più prestazioni della stessa branca della medicina (fino a un massimo di 8). Ecco perché varrà comunque lo stesso ticket massimo pari a 36,15 euro

Concludendo, se la tariffa non sarà maggiore di tale tetto massimo, allora la prestazione sarà del tutto a carico del cittadino. Mentre, se invece la ricetta comporterà un costo più elevato, il sistema sanitario nazionale si occuperà di coprire la cifra della spesa restante. In ogni caso, come detto, la tariffa sarà unitaria e senza differenze tra regioni.

Lascia un commento


Impostazioni privacy