Facebook, occhio al virus della finta morte: cosa fare se ti colpisce

Nessuna tregua per gli utenti del web. I fenomeni rischiosi che caratterizzano questo specifico contesto sono davvero duri a morire.

Cosa può succedere navigando tranquillamente sul web, in qualsiasi momento? Di tutto, semplicemente di tutto. Cosa ormai risaputa è che la rete è diventata un luogo davvero molto pericoloso. Lo dicono i fatti, i numeri, i dati insomma. Tra tentativi di truffa, virus fuori controllo e campagne fake all’impazzata il contesto in questione è davvero arrivato a rappresentare uno dei “posti” più difficili con i quali confrontarsi, senza alcun dubbio.

Virus Facebook
Il virus che minaccia tutti – informazioneoggi.it

Ogni giorno le cronache riportate dallo stesso web attraverso i vari siti di informazione e non solo ci parlano di un contesto divenuto ormai uno tra i più rischiosi in assoluto. Basta la minima distrazione per ritrovarsi in qualcosa di profondamente complesso e pericoloso.

Pensiamo a quello che potrebbe accadere partendo da quello che quotidianamente accade interagendo con la rete. Le prime avvisaglie di rischio arrivano dalle classiche comunicazioni, quello che per intenderci arrivano da sms, mail o messaggi social.

In quei casi specifici il ritornello è quasi sempre lo stesso. Si promette un vantaggio, un premio, una situazione insomma imperdibile e si invita l’utente a cliccare sul link sempre presente all’interno del contenuto per fornire tutte le informazioni richieste del caso.

Informazioni personali e di natura finanziaria, qualora ci sia da pagare una piccola commissione o spesa di spedizione, per intenderci. Bene in quei casi ci si trova di fronte alla più comune delle truffe online. Talmente comune che per assurdo colpisce ancora migliaia e migliaia di utenti al mese.

Il web però è fatto soltanto di tentativi di truffe svuota conto corrente, anzi, c’è molto di più. Pensiamo per esempio agli stessi contenuti, assolutamente, all’apparenza innocui, che possono letteralmente infestare il vostro dispositivo, qualunque esso sia. Pensateci bene prima di accettare un qualsiasi comunicazione.

Facebook, occhio al virus della finta morte: come comportarsi in questi casi

Di recente, i social network sembrano essere diventati tra i terreni più fertili per i truffatori e gli hacker in giro per il web. Facebook, per esempio, è protagonista negli ultimi giorni per consentire la circolazione di una dinamica molto specifica dalla natura assolutamente rischiosa che continua a colpire gli utenti.

“Appena morto in un incidente” associato al nome di un vostro contatto, questa in sintesi la notizia che appare sulla schermata principale del social a tantissimi cittadini iscritti per l’appunto a quella piattaforma. Correlato alla notizia, un link che presumibilmente dovrebbe fornire informazioni molto più dettagliate circa lo stesso presunto avvenimento.

Niente di vero, ovviamente, soltanto un tentativo molto scorretto per provare a far veicolare da un dispositivo all’altro un malware molto pericolo. Una sorta di operazione a catena, tutti i “contagiati”, trasferiscono il virus agli altri contatti.

L’invito, la raccomandazione che si può fare a tutti gli utenti è quello di non considerare affatto tali annunci, tali post insomma. Il rischio è quello di compromettere seriamente tutte le operazioni che quotidianamente si rendono concrete attraverso quell’account e quel dispositivo.

Nel caso in cui si venisse colpiti la raccomandazione è quella di modificare nell’immediato la password d’accesso a Facebook. Inoltre, la scansione di un ottimo antivirus, in quel caso, di certo non potrebbe fare male, anzi.

Impostazioni privacy