Buoni fruttiferi postali di luglio: i migliori 3 in base alla durata e al rendimento

Per mettere al sicuro i propri risparmi gli italiani che continuano a sottoscrivere Buoni fruttiferi postali. Ecco i migliori di luglio.

Molti risparmiatori sottoscrivono buoni fruttiferi postali affiancandoli ad altri prodotti finanziari, come BOT, BTP e conti deposito, per preservare il proprio denaro dall’inflazione.

Buoni postali di luglio
Buoni fruttiferi postali: quali sono i migliori di luglio? (informazioneoggi.it)

I buoni postali non hanno bisogno di presentazione poiché sono titoli molti noti agli italiani. Infatti, tutti sanno che sono emessi da Cassa depositi e prestiti ma distribuiti da Poste Italiane. Al titolare sarà rimborsato alla scadenza il capitale sottoscritto e gli interessi maturati.

Sono però titoli flessibili e, quindi, rimborsabili anche prima della scadenza. In questo caso, sarà restituito il capitale e solo gli interessi maturati fino alla richiesta di rimborso. Inoltre, non hanno spese di apertura e né di rimborso ma solo la tassazione agevolata del 12,50% e gli oneri fiscali. Tuttavia, bisogna fare attenzione alla scadenza e alla prescrizione per non perdere tutti i risparmi accumulati.

Buoni fruttiferi postali di luglio: ecco quali scegliere

Anche se i tassi di interesse non sono altissimi, i buoni fruttiferi postali continuano a essere scelti dagli italiani come alternativa ai titoli di Stato. Considerando la durata di tutti i buoni postali, si possono collocare tra i BOT e i BTP. Infatti, i buoni fruttiferi postali hanno una scadenza che varia tra i 3 anni ai 20 anni in base alla tipologia scelta.

Buoni postali migliori per durata e rendimento
I migliori buoni postali per durata e rendimento (informazioneoggi.it)

Tra i migliori buoni postali di luglio 2023 c’è il Buono 3×2. Offre un rendimento annuo lordo del 2,25% e può essere una buona soluzione per chi vuole investire una somma per un breve periodo (6 anni). Il capitale può essere rimborsato anche dopo tre anni con la restituzione del capitale e dell’1,25% degli interessi.

Anche il Buono 4 anni Risparmio semplice può essere considerato il migliore che però deve essere sottoscritto insieme al relativo piano di risparmio “RisparmioSemplice”. Il tasso di rendimento annuo è dell’1,50% che può raddoppiare dopo 24 sottoscrizioni periodiche.

Il buono con un tasso di rendimento più alto è quello dedicato ai minori e, infatti, al compimento dei 18 anni di età il rendimento è del 4,50%. Rimane il più vantaggioso anche se non è stato ritoccato dalle recenti modifiche.

Infatti, all’inizio di giugno Cassa depositi e prestiti ha deciso di alzare i tassi di rendimento di alcuni buoni fruttiferi postali e nello stesso tempo di sospendere la sottoscrizione del Buono 4×4 con scadenza 16 anni. A maggio, invece, aveva già sospeso il Buono Rinnova, destinato a chi voleva investire nuovamente un buono scaduto.

Impostazioni privacy